Como raffreddare il PC portatile

Ultimo aggiornamento su da Nicholas Frost

I computer portatili e i tablet sono straordinari strumenti tecnologici che diventano sempre più sottili e potenti ogni anno che passa. I computer portatili sono spesso il computer predefinito preferito da molti utenti. Sono portatili, relativamente leggeri e dotati di un’enorme potenza di elaborazione. Tuttavia, le loro modeste dimensioni e la quantità di tecnologia compressa nell’involucro fanno sì che il flusso d’aria attraverso queste unità sia limitato. Il risultato può essere il surriscaldamento, dove i componenti all’interno del computer diventano troppo caldi perché non c’è un flusso d’aria sufficiente a mantenerli ad una temperatura ottimale.

Questo surriscaldamento può far sì che le prestazioni del computer portatile ne risentano, di solito si nota quando tutto comincia a rallentare. Chiamato “strozzamento”, può compromettere seriamente il funzionamento del computer. A volte, il surriscaldamento può far sì che il portatile smetta di funzionare. Fastidioso quando si gioca a un gioco, si guarda un film, o semplicemente nel bel mezzo di un incarico importante. Inoltre, se il computer è in ginocchio, il surriscaldamento può causare fastidio. Se si trova su un letto o un divano, c’è il rischio di incendio. Le prese d’aria che permettono la circolazione dell’aria vengono bloccate in questi casi, causando un accumulo di calore all’interno dell’involucro del computer portatile.

Quando un laptop si trova su una superficie dura, come un tavolo, c’è comunque un rischio di incendio. Nonostante i produttori facciano grandi sforzi per incorporare ulteriori funzioni di raffreddamento – modalità turbofan, camere di vapore e tubi di calore dedicati a CPU e GPU, per esempio – questi sono spesso più una manovra di marketing che sforzi pratici per ridurre il rischio di surriscaldamento. Ci sono stati casi di computer portatili che hanno incorporato alcune di queste caratteristiche scintillanti e brucianti.

Un altro problema che è il risultato del surriscaldamento dei laptop riguarda la salute dell’utente. Spesso gli utenti hanno i loro portatili seduti sulle loro cosce. Una posizione scomoda che provoca uno sforzo alla schiena, per cui il regolare surriscaldamento del laptop non solo causa disagio ma può influire sulla pelle delle cosce dell’utente. Il calore provoca lo scolorimento della pelle, una condizione nota come eritema, o “coscia del laptop”. In alcuni casi, il surriscaldamento dei computer portatili ha causato ustioni alle cosce dell’utente. Un problema particolare è che l’utente ha la pelle sensibile al calore.

Quando un utente ha il suo laptop appoggiato sulle cosce, questo può causare il blocco delle prese d’aria che si trovano sul lato inferiore dell’involucro, che può accelerare il surriscaldamento.

Vedere un computer portatile andare in fiamme, o anche quando gli elementi di plastica iniziano a sciogliersi, può essere davvero sconvolgente e abbastanza traumatico. In alcuni casi, gli utenti sono stati talmente traumatizzati che si rifiutano di usare di nuovo i computer portatili.

Il frequente surriscaldamento può ridurre la vita del laptop, in quanto i componenti si consumano, si danneggiano o sono meno efficienti. A volte possono verificarsi danni permanenti. Con una tecnologia così sofisticata contenuta in uno spazio relativamente piccolo, il surriscaldamento di una parte può presto influenzare tutti gli altri componenti. Il risultato è un portatile inutilizzabile, adatto solo per la spazzatura. Anche se solo uno o due componenti devono essere sostituiti, allora il portatile è fuori uso per alcuni giorni, e le nuove parti saranno una spesa aggiuntiva. Per un portatile da lavoro, il ritardo può essere un vero problema.

Alcuni, se non tutti, questi problemi possono essere evitati con l’uso di un laptop cooling pad.

Cos’è un laptop cooling pad?

Un laptop cooling pad (chiamato anche cooler pad o chill mat) è un dispositivo che può essere posizionato sotto un laptop per favorire la circolazione dell’aria. Di solito, un cooling pad è più o meno delle stesse dimensioni e dello stesso spessore di un laptop, e il laptop si appoggerà comodamente su di esso. Inizialmente, i tappetini di raffreddamento per laptop utilizzavano batterie ricaricabili, ma oggi la maggior parte sarà alimentata tramite un cavo USB dal laptop stesso.

Quanti tipi di piastre di raffreddamento ci sono?

(a) Raffreddatori attivi

Il più usato è il raffreddatore attivo. Questi contengono ventole che possono aspirare l’aria fredda nelle sue bocchette o ventole o che aspirano il calore in eccesso dal portatile e lo disperdono nell’atmosfera. I pannelli di raffreddamento attivo sono spesso dotati di caratteristiche aggiuntive, di cui si parlerà più avanti in questo articolo.

(b) Raffreddatori passivi

Questi pad non hanno parti mobili. Contengono un composto a base di sale organico, che serve ad assorbire il calore prodotto dal portatile. Sono buoni per circa 6-8 ore di utilizzo, ma diventano inefficaci dopo questo tempo.

Un altro tipo di raffreddatore passivo è probabilmente il più semplice di tutti. È solo un pad che si posiziona sotto il laptop, sollevandolo dalla superficie e permettendo quindi un maggior flusso d’aria sotto e intorno al laptop. Questi non sono adatti per i portatili che hanno le prese d’aria sulla base, in quanto c’è il rischio che vengano bloccate, impedendo il libero flusso d’aria.

Alcuni raffreddatori passivi presenti sul mercato sono semplicemente una struttura che il laptop viene messo su. Una sporgenza lungo la parte inferiore impedisce al portatile di scivolare via, e quindi può essere nell’angolazione più comoda per l’utente. Questi permettono il libero flusso d’aria e sono anche regolabili.

(c) Raffreddatori a più superfici

Questo tipo di cuscinetto di raffreddamento è progettato per soffiare aria fresca per mantenere il laptop stesso fresco e per soffiare aria fredda dalla sua superficie inferiore per mantenere fredde le cosce dell’utente. In generale, poiché un pannello di raffreddamento attivo standard impedisce che le gambe dell’utente si scaldino o si brucino, questa struttura aggiuntiva non è realmente necessaria. Di conseguenza, questi tipi di cuscinetti di raffreddamento non sono molto comuni, anche se hanno alcuni sostenitori.

(d) Raffreddatori multiuso

Per lo più, un pannello di raffreddamento multiuso ha la forma di un tavolo, con una sezione che è il vero e proprio pannello di raffreddamento, dove si trova il laptop. Accanto c’è un’area dove si può mettere un blocco per scrivere, con una piccola sezione accanto ad esso per tenere penne o matite. Alcuni di questi refrigeratori multiuso hanno una parte fornita per mettere un cellulare per facilitare l’accesso. Altre caratteristiche includono lettori di schede per supporti come unità critiche, schede di memoria e laptop da 2,5″ hard disk drive . Inoltre, il refrigeratore avrà delle gambe, per l’uso su un letto o un divano. Il grande vantaggio è che quando viene utilizzato su un letto, tiene il portatile ben al di sopra delle lenzuola, riducendo il rischio che le aperture di ventilazione si blocchino. Tenendo il laptop ben lontano dal letto, può rendere l’uso del laptop a letto molto più confortevole per l’utente. L’utente può sedersi in posizione eretta e vedere ancora facilmente lo schermo del laptop.

L’unico svantaggio dei cuscinetti di raffreddamento multiuso è che non sono molto portatili. Anche con le gambe piegate sotto la parte superiore, il refrigeratore è abbastanza ingombrante e non può essere portato via con il laptop in una borsa da trasporto.

Come sono fatti i refrigeratori per laptop?

Le piastre di raffreddamento per laptop sono semplici dispositivi in alluminio o in plastica. Le ventole all’interno sono di solito di plastica, e ci sarà un motore, o motori, per farli funzionare. La fonte di alimentazione proviene dal laptop che si trova sopra il pad, e un cavo USB li collega.

Sempre più spesso, le prese d’aria sui pannelli di raffreddamento sono ora pannelli in rete metallica. Questi sono superiori alle versioni in plastica e sono diventati un punto di vendita, soprattutto per i giocatori che cercano il giusto pad di raffreddamento per il laptop. Un pannello di raffreddamento, il Thermaltake Massive, ha una griglia metallica piuttosto che una rete metallica o bocchette di ventilazione in plastica.

Alcuni cooling pad hanno componenti aggiuntivi come porte USB extra, slot per schede SD, pannelli di controllo e luci LED. Il corpo del pannello di raffreddamento è in plastica o alluminio, o una combinazione di entrambi. Per lo più sono fatte per essere leggere e sottili, in quanto devono essere portatili. La qualità della costruzione può variare, così come la qualità della plastica o dell’alluminio utilizzati.

È possibile costruire un cuscinetto di raffreddamento fai da te?

Un mago della tecnologia con competenze molto elementari nel campo dell’elettronica potrebbe costruire rapidamente una versione fai da te di una piastra di raffreddamento per laptop. Basta inserire “make your laptop cooling pad” in Google (o in qualsiasi altro motore di ricerca), e la ricompensa sarà una lunga lista di siti web che offrono istruzioni su come svolgere il compito. Ci sono anche video su Youtube se si preferisce l’approccio visivo passo dopo passo.

Alcune pastiglie di raffreddamento fai da te hanno bisogno di pochissimi componenti acquistati, in quanto richiedono scatole di plastica o cartone, pezzi di filo metallico avanzati e pezzi di legno e plastica. Altri hanno bisogno di parti da acquistare, ma la maggior parte dei siti web offre liste di articoli con dettagli su dove acquistarli.

Per un appassionato che ama il fai da te, questo sarebbe un progetto semplice e soddisfacente.

Per chi non ha le competenze o l’interesse necessari, continuate a leggere per vedere come si compra un cuscinetto di raffreddamento pronto all’uso.

Qual è il mercato di riferimento per le piastre di raffreddamento dei laptop?

È una risposta troppo semplice per dire che il mercato di riferimento per le piastre di raffreddamento dei laptop è quello degli utenti di laptop. Il mercato sembra dividersi ampiamente in due: gli utenti di laptop standard per il lavoro o l’intrattenimento e i giocatori.

I giocatori hanno esigenze più specifiche, in quanto utilizzano più potenza, e quindi laptop leggermente più pesanti, che tendono a produrre più calore. Le piastre di raffreddamento che preferiscono sono più grandi e più pesanti, con ventole più potenti e più veloci.

Gli utenti di laptop standard includono gli utenti domestici occasionali e quelli che usano i laptop per lavoro. Quest’ultimo gruppo comprende, tra gli altri, giornalisti, scrittori di viaggi, fotografi, geometri, ingegneri e agenti immobiliari. Per questi ultimi, i criteri principali per un laptop sono la portabilità. Il pad deve essere facile da impacchettare, idealmente nella stessa borsa da trasporto del laptop stesso. È inoltre auspicabile un cuscinetto di raffreddamento robusto, in quanto alcuni di questi lavoratori hanno bisogno di utilizzare i loro computer portatili su una superficie solida e stabile. Un cuscinetto di raffreddamento robusto fornirà loro questa superficie, anche se poi dovranno posizionarlo su una superficie irregolare. Il cuscinetto di raffreddamento deve anche essere facilmente ripiegabile, in modo che sia più veloce da imballare.

PROBLEMI COMUNI PRIMA DI SELEZIONARE UN Tampone di raffreddamento LAPTOP

OK. Quindi c’è un problema di surriscaldamento del laptop. Il primo problema da considerare è se è possibile risolvere il problema senza acquistare un pannello di raffreddamento esterno. C’è qualcosa di semplice da fare per risolvere il problema? Forse sì. Prima di passare a discutere più in dettaglio delle piastre di raffreddamento, esaminiamo alcune cose che possono essere fatte per aiutare. Potrebbe significare che non sarà necessario un cuscinetto di raffreddamento.

In primo luogo, provate il portatile su una superficie dura, come una scrivania o un tavolo dove non c’è nulla che possa bloccare o interferire con le prese d’aria del portatile.

Se il problema persiste, provate ad alzare un po’ il portatile, usando cunei o piedi.

Controllate se il laptop lavora troppo. Più lavoro viene richiesto al laptop, maggiore è il rischio di surriscaldamento. Il carico di lavoro può essere ridotto andando in Task Manager e chiudendo le applicazioni in background che non sono necessarie. Accenderle di nuovo quando sono necessarie. Oltre a ridurre il rischio di surriscaldamento, dovrebbe significare che i programmi in esecuzione lo faranno un po’ più velocemente.

Controllare che all’interno del portatile non ci sia polvere accumulata. La polvere può contribuire al surriscaldamento coprendo i componenti ed evitando così che l’aria di raffreddamento proveniente dalle ventole interne soffi sulla loro superficie. È meglio pulire regolarmente la polvere, utilizzando un soffiatore d’aria o aria compressa in una lattina. È possibile ottenere piccoli dispositivi di aspirazione che aspirano la polvere. Questi devono però essere usati con molta cura. È meglio pulire via la polvere ad intervalli di sei mesi. La polvere all’interno dell’involucro del portatile è comunque dannosa per il suo funzionamento efficiente, e avere un regime di pulizia regolare migliorerà le prestazioni del portatile. La rimozione della polvere migliorerà anche il funzionamento della ventola o delle ventole all’interno del laptop.

Utilizzare un pasta termica per rivestire le connessioni tra i componenti. Si asciugherà in tempo e deve essere sostituito, quindi vale la pena controllare lo stato della pasta già in posizione. Un lavoro delicato che richiede una certa competenza, quindi affrontatelo solo se siete sicuri di sapere cosa state facendo.

Se nessuna di queste soluzioni funziona, allora forse la risposta è un cuscinetto di raffreddamento. C’è una gamma sconcertante di pastiglie di raffreddamento, e prima di acquistarle è necessario restringere la scelta. Quindi, in primo luogo, qual è il tipo di laptop che ha bisogno di raffreddamento? È un portatile da gioco o un portatile standard? Ci sono differenze significative da considerare. In secondo luogo, dove verrà utilizzato il laptop per la maggior parte del tempo? Sarà in ufficio, a casa, in viaggio, in un caffè o in un caffè? Sarà da solo o in azienda quando lo si utilizza? Quanto è portatile il portatile? Deve accompagnare l’utente in ogni momento o viene lasciato per lo più in un unico posto? Se il portatile viene portato in giro abbastanza spesso, sarà possibile portare con sé anche il refrigeratore?

A questo punto vorrei dedicare qualche riga ai portatili da gioco. I portatili da gioco tendono ad avere un aspetto diverso dai portatili standard. Hanno bisogno di contenere ventole più grandi e più efficienti, in quanto devono fare i conti con software più impegnativi, batterie più grandi, una GPU, e più e diverse prese d’aria. Spesso i materiali di cui sono fatti i portatili da gioco sono più robusti. I laptop da gioco hanno ore di utilizzo prolungate senza pause e una distribuzione ancora più ristretta dei componenti all’interno dell’involucro. Tutto questo si traduce in computer portatili leggermente più grandi e pesanti. Tutti questi fattori messi insieme significano che possono riscaldarsi più rapidamente e raggiungere una temperatura più elevata.

Pertanto, nella maggior parte dei casi, gli utenti di laptop da gioco dovrebbero prendere seriamente in considerazione l’acquisto di un cuscinetto di raffreddamento. Sono disponibili dei pannelli di raffreddamento specifici per i portatili da gioco, anche se i principali produttori di pannelli di raffreddamento stanno producendo i loro modelli standard in dimensioni appropriate per i portatili da gioco.

Per la prossima sezione, presumo che cercherete un cooling pad attivo.

FATTORI DI SELEZIONE DELLE PAD DI RAFFREDDAMENTO LAPTOP

Il numero di ventole

Le ventole di raffreddamento attive per laptop possono avere fino a cinque o sei ventole. Un numero maggiore di ventole non significa necessariamente un raffreddamento migliore, e alcune ventole di raffreddamento con una sola grande ventola funzionano meglio di quelle con più ventole più piccole.

Livello di rumore

Sono stati sviluppati raffreddatori aggiornati per ridurre al minimo il rumore prodotto dalle ventole durante la rotazione. In generale, i livelli di rumore non saranno una considerazione significativa per voi, ma ci sono alcuni modelli che hanno un problema con il rumore. Se il rumore sarà un fattore importante, allora è meglio evitarli.

La potenza della ventola

La potenza della ventola determina la velocità di rotazione della ventola. Una velocità ideale sembra essere di circa 1500 giri/min. Questo consumo di potenza è un fattore da considerare quando si sceglie una ventola di raffreddamento. Nella maggior parte dei casi, la ventola di raffreddamento attinge la sua potenza direttamente dalla batteria del portatile. In alcuni casi, il pannello di raffreddamento potrebbe prosciugare l’energia, riducendo il tempo che il portatile è utilizzabile tra l’essere collegato ad un punto di alimentazione elettrica.

Tenete presente che più potente è la ventola, più è probabile che sia rumorosa. I produttori ne sono naturalmente consapevoli e hanno preso provvedimenti per ridurre il rumore delle potenti ventole.

Dimensioni

È un dato di fatto che le dimensioni contano. Più grande è il laptop, più grande è la piastra di raffreddamento necessaria. I pad di raffreddamento sono disponibili in varie dimensioni, quindi abbinarne uno alla dimensione del vostro laptop dovrebbe essere semplice.

Peso

Se il laptop è portatile, l’aggiunta di un cuscinetto di raffreddamento rende il suo peso una parte essenziale del processo decisionale.

Spessore

Ci sono alcuni cuscinetti di raffreddamento piuttosto grossi sul mercato, e se lo si porta in giro molto, allora, come per il peso, lo spessore diventa un fattore importante.

Regolabilità

Alcuni utenti di laptop sono contenti di avere il loro computer seduti in piano su qualsiasi superficie lo abbiano. Altri preferiscono avere una leggera pendenza rispetto alla tastiera. Alcuni pannelli di raffreddamento sono regolabili in base alle preferenze dell’utente.

Design

È preferibile un design ergonomico, con una superficie antiscivolo per elevare il laptop per evitare lo slittamento. A volte il design incorpora degli stop per evitare che il laptop si sposti. La scelta del modello quando l’acquisto di un laptop cooling pad è una scelta puramente personale, così come il colore. I pad di raffreddamento si possono trovare in diversi colori, anche se i colori sobri sono i più comuni. Ad alcuni piace che il loro cuscinetto di raffreddamento sia dello stesso colore dei loro portatili. Altri preferiscono un colore contrastante.

Bocchette di ventilazione

Prima di decidere quale tipo di cuscinetto di raffreddamento scegliere, esaminare la parte inferiore del portatile. Se le prese d’aria sono sul fondo, evitare di scegliere un pannello di raffreddamento passivo, perché il suo utilizzo potrebbe bloccare le prese d’aria. Se le prese d’aria sono sui lati dell’involucro, allora si può tranquillamente usare un cuscinetto di raffreddamento passivo.

CARATTERISTICHE DEL PAD DI RAFFREDDAMENTO LAPTOP

Porte USB

Alcuni pad di raffreddamento non hanno porte USB, ma la maggior parte ne ha almeno una. Una porta USB è necessaria per collegare il cooling pad al portatile. Alcuni hanno doppie porte USB, mentre altri ne hanno diverse. In generale, più porte USB ha il cooling pad, meglio è. Questo darà più opzioni per gli allegati.

Lettori di schede

Un’ulteriore caratteristica di alcuni cooling pad è la predisposizione di uno o più slot per schede SD. Anche in questo caso, averli darà più opzioni.

Altoparlanti

Alcuni pad di raffreddamento forniscono altoparlanti che possono migliorare la fornitura audio del portatile. Dato che i portatili spesso faticano a dare un volume e una qualità audio media, per non parlare di una buona qualità, questo può essere un vantaggio laddove la qualità del suono è essenziale.

Controlli

Può essere utile avere un pannello di controllo sul pannello di raffreddamento per consentire l’alterazione della velocità della ventola e lo spegnimento delle luci LED.

Luci

La maggior parte dei pannelli di raffreddamento hanno luci a LED che brillano di blu e permettono all’utente di vedere all’interno del pannello per controllare che le ventole funzionino correttamente. Come per ogni caratteristica di questo tipo, alcuni produttori hanno fatto delle luci la star dello spettacolo, con luci molto luminose, più luci di quelle strettamente necessarie, o in alcuni casi, luci multicolori.

Sensori di temperatura

Uno sviluppo relativamente nuovo nella tecnologia dei pannelli di raffreddamento per laptop è la fornitura di sensori di temperatura regolabili. Questi sono progettati per monitorare i punti di calore sul portatile e quindi regolare la velocità delle ventole del pannello di raffreddamento per mantenere la temperatura ad un livello ottimale.

TOP 10 TAPPETI DI RAFFREDDAMENTO LAPTOP CONSIGLIATI

Ci sono così tante piastre di raffreddamento sul mercato che scegliere quella giusta per un particolare portatile può essere una decisione potenzialmente difficile.

Voglio rendere più facile questa decisione, quindi ecco le mie dieci migliori piastre di raffreddamento che penso abbiano battuto le altre.

1. Havit HV- F2056

L’HV-F2056 vanta tre potenti ventole dal design sottile e minimalista. È considerata una delle più potenti ventole di raffreddamento per laptop disponibili. È portatile oltre che elegante e ha una durata impressionante, il che lo rende una scelta eccellente per chi viaggia molto. Si inserisce facilmente in una borsa per laptop. Gli utenti come scrittori e fotografi di viaggi o uomini d’affari, che devono usare molto il loro computer portatile quando viaggiano, preferiscono questo modello. Si adatta a computer portatili fino a 17″, anche se probabilmente non è così buono per quelli pesanti. Ci sono due altezze, quindi la regolabilità è un po’ limitata, anche se c’è una porta USB in più.

Havit ha una buona reputazione tra gli appassionati per la qualità dei loro accessori per PC, e questo pannello di raffreddamento è certamente all’altezza dello standard stabilito.

Questo è un buon cooling pad, con caratteristiche che servono bene all’utente medio. Ha anche il vantaggio di avere un prezzo ragionevole.

Pro

  • Questo pad di raffreddamento è sottile, leggero e portatile.
  • Vanta delle ventole che sono silenziose nel funzionamento.
  • C’è una garanzia del produttore di 1 anno
  • Contro

    • Non c’è un interruttore di alimentazione indipendente per le luci a LED.
    • Questo pad non è adatto a computer portatili 17″ pesanti.

    2. Tree New Bee Cooling Pad

    Il sottile, elegante e robusto Tree New Bee Cooling Pad ha quattro ventole da 110 mm, che hanno velocità regolabili. Due di esse possono essere spente se lo si desidera. L’illuminazione a LED blu si attenua man mano che la velocità delle ventole si riduce. Il design consente di avere un cuscinetto di raffreddamento portatile, ideale se si viaggia molto.

    Questo dispositivo ha un buon punteggio, a mio parere, per il raffreddamento attivo a basso rumore e per la regolazione, in quanto ci sono due gambe sul retro per consentire al portatile di essere angolato. Tuttavia, c’è solo un’impostazione di altezza, che potrebbe essere un problema per alcuni. Consiglierei, comunque, questo pannello di raffreddamento per il gioco. Ha alcune caratteristiche di robustezza, tra cui la sua costruzione in plastica resistente e metallo, più un flusso d’aria aerodinamico che significa migliori prestazioni di raffreddamento. Il design garantisce una buona visuale e un buon angolo di digitazione, che a sua volta riduce lo sforzo del polso.

    Il vero vantaggio di questo cuscinetto di raffreddamento è la sua economicità, in quanto fornisce il giusto equilibrio tra prestazioni da un lato e prezzo dall’altro.

    Pro

  • Il Tree New Bee è compatibile con laptop di dimensioni fino a 17 pollici.
  • C’è un doppio hub USB incorporato.
  • Per facilitare lo stoccaggio e il trasporto, c’è un organizzatore di cavi integrato
  • Ha un bell’aspetto e quattro indicatori luminosi.
  • Contro

    • I tappi che impediscono lo scivolamento non sono molto consistenti.
    • Un laptop da 17″ da gioco full-size potrebbe essere un grosso peso per questo leggero tappetino quando viene sollevato sulle gambe. Ciò significa che può essere utilizzato solo in piano con questo tipo di laptop.
    • Non ci sono prese d’aria laterali, il che si traduce in scarse prestazioni su superfici morbide.
    • La forma insolita fa sì che il pad non si inserisca facilmente in una custodia per laptop.

    3. Cooler Master Notepal X3

    Cooler Master sono ben noti per i loro sistemi di raffreddamento per i giochi desktop. Questo pad è rivolto al proprietario del laptop da gioco. È un po’ più pesante del pad di raffreddamento medio, quindi supporta i laptop da gioco più grandi, fino a 17″. C’è un regolatore di velocità della ventola, che permette anche il controllo dell’illuminazione a LED, in modo che possa essere spento. La presa d’aria frontale può aiutare a raffreddare le mani dell’utente, quindi niente mani sudate nei momenti critici di un gioco!

    I Cooler Master sono esperti nel campo del raffreddamento del desktop, ma forse hanno un po’ di strada da fare prima che le loro piastre di raffreddamento per laptop ottengano lo stesso rispetto.

    Pro

  • Contiene una grande ventola da 200 mm, e la sua velocità può essere controllata.
  • Il suo peso extra significa che supporterà i laptop da gioco più grandi.
  • Il pad ha un’illuminazione a LED controllabile.
  • Il prezzo di questo pad è competitivo, date le sue dimensioni e le sue caratteristiche.
  • Contro

    • Con un solo ventilatore questo fa sì che l’aria circoli in modo efficiente come farebbe con diversi ventilatori.
    • Non c’è una porta USB supplementare.

    4. Thermaltake Massive 20 RGB Cooling Pad

    Questo è un impressionante pad di raffreddamento che sarà felicemente in grado di gestire un laptop da 17 pollici e può gestire un laptop da 19 pollici da gioco senza lamentele. Ha una singola ventola da 200 mm con velocità della ventola regolabile. L’RGB nel titolo si riferisce all’illuminazione intorno al bordo del pad, che può essere utilizzata in diverse modalità – pulsante, lampeggiante o statica – e non solo in blu! L’aspetto generale del pad di raffreddamento è valorizzato da un pannello di alluminio spazzolato. Vanta anche un sensore di temperatura regolabile che controlla i punti di calore e poi regola la velocità della ventola per mantenere la temperatura ottimale. Una manna per i giocatori! C’è anche un controllo della velocità del ventilatore e un blocco del pannello di controllo. Doppie porte USB e un supporto completamente regolabile completano le caratteristiche.

    Lo svantaggio di questo particolare pad è che il prezzo non corrisponde alla qualità della costruzione stessa. Sfortunatamente, il pad si trova all’estremità superiore della fascia di prezzo, mentre la qualità della costruzione si trova all’estremità inferiore della scala.

    Pro

  • Il pannello di controllo multifunzione è facile da usare e ha un bell’aspetto.
  • I sensori di temperatura regolabili controllano i punti di calore e modificano la velocità delle ventole per ottenere il raffreddamento più efficace. Le ventole possono anche essere regolate manualmente.
  • C’è una funzione turbo per aumentare la velocità delle ventole da 1000 a 1300 giri/min.
  • Questa ventola di raffreddamento ha una garanzia di tre anni, ma è limitata a parti e manodopera.
  • Contro

    • La superficie in alluminio spazzolato è attraente ma scivolosa.
    • Le porte USB sono posizionate in modo scomodo e sono difficili da raggiungere facilmente.

    5. Cooler Master Notepal X-Slim Laptop Cooling Pad

    Cooler Master è un leader del settore con una reputazione di affidabile refrigeratore per computer desktop, ma questo ingresso nel mercato del raffreddamento dei laptop è solo nella media. Contiene una ventola per impieghi gravosi, con una velocità massima di 1500 giri/min. Ciò significa che la ventola di raffreddamento potrebbe scaricare rapidamente l’energia del laptop, riducendo il periodo in cui il laptop è utilizzabile tra l’essere collegato alla rete. Il Notepal X-Slim, come suggerisce il nome, è un pad di raffreddamento per laptop sottile, che è leggero e meravigliosamente silenzioso. Ha anche un elegante sistema di gestione dei cavi, che aiuta a renderlo anche ordinato e ordinato. L’illuminazione è più silenziosa che su alcuni pannelli di raffreddamento.

    Ha, tuttavia, solo una ventola da 160 mm, il che a volte significa che il flusso d’aria non è distribuito in modo così efficace come nelle versioni con più ventole. La velocità della ventola non può essere regolata. Inoltre, c’è solo una porta USB, che può limitare gli extra che possono essere aggiunti.

    Pro

    • Cambiare l’angolo del pad è facile.
    • Il pad ha delle scanalature per i cavi incorporate.
    • C’è una garanzia limitata di un anno per la manodopera e le parti

    Contro

    • Questo pad è abbastanza rumoroso rispetto ad altri modelli.
    • La potenza di raffreddamento non è abbastanza forte per i portatili da gioco.
    • La velocità della ventola non può essere cambiata.

    6. Kootek Laptop Cooling Pad

    Questo pad di raffreddamento può gestire laptop fino a 17″ ed è stato progettato pensando alla versatilità. Ha cinque ventole, che possono essere controllate separatamente accendendo l’alimentazione a 1, 4 o tutte e 5. Molto silenzioso durante l’uso, e ha sei impostazioni di altezza. Il supporto può essere ripiegato per il viaggio o per l’immagazzinamento. Tuttavia, il pad scarica la batteria del portatile più velocemente di altri modelli.

    Pro

  • Il supporto ergonomico ha sei impostazioni di altezza regolabili
  • Il supporto può essere facilmente ripiegato per facilitare il trasporto e lo stoccaggio
  • Funzionamento molto silenzioso
  • Il portatile è impedito di scivolare via dal pad da due tappi.
  • Contro

    • Il pad di raffreddamento scarica la batteria del laptop abbastanza velocemente

    7. TeckNet N5 Laptop Cooling Pad

    Un pad di raffreddamento leggero, che è molto portatile

    Questo pad di raffreddamento è particolarmente comodo quando viene utilizzato su un giro. Il design inclinato significa meno sforzo per il polso e consente una digitazione e una visione più confortevole. Ha due ventole da 110 mm ma può ospitare solo computer portatili fino a 16″.

    Pro

  • Flusso d’aria ottimale a livelli molto silenziosi
  • Superficie in rete metallica significa raffreddamento efficiente
  • Ha un indicatore LED posteriore che indica che il radiatore è attivo
  • Interruttore di alimentazione posizionato comodamente
  • Ha un anti-superficie di scorrimento
  • Contro

    • Altezza non regolabile
    • Nessun interruttore on/off per le luci a LED
    • Questo pad è in grado di gestire solo computer portatili fino a 16″.

    8. CM Storm SF-17 Gaming Laptop Gaming Laptop Cooling Stand

    La scuderia Cooler Master produce anche questo grande pad di raffreddamento che si rivolge al giocatore serio. Il marchio CM Storm risale al 2008, quando Cooler Master lo ha fondato come filiale. Questo pad di raffreddamento è in grado di gestire laptop da 19″ per il gioco e ha un ottimo aspetto. Ha un unico ventilatore da 180 mm, che funziona fino a 1200 giri al minuto. C’è un selettore di velocità che permette all’utente di controllare con precisione la velocità di rotazione della ventola. Questo è stato scelto contro le ventole multiple per ridurre il rumore che le ventole producono mantenendo una discreta capacità di raffreddamento. C’è una maniglia di trasporto integrata, un hub USB a quattro porte, un quadrante per regolare la velocità della ventola e una striscia di LED rosso che può essere spenta. L’altezza può essere cambiata in una qualsiasi delle quattro posizioni, e ha dei paraurti in gomma che fungono da piedini e supportano la gestione dei cavi.

    Pro

  • Questo pad può ospitare laptop da gioco fino a 19″.
  • La velocità della ventola può essere controllata con precisione.
  • C’è un hub USB a quattro porte, che permette di collegare gli extra.
  • È regolabile in quattro posizioni.
  • L’ordine dei cavi viene mantenuto grazie alle scanalature.
  • Contro

    • Con tutte le caratteristiche che questo pannello di raffreddamento vanta, non sorprende che sia costoso.

    9. Vanble Portable Cooling Pad

    Il Vanble Portable Cooling Pad viene fornito con colorazione verde o rossa ed è rivolto ai giocatori. È dotato di doppi interruttori per consentire il controllo indipendente delle ventole e delle luci, in modo che le immagini possano essere attenuate nel caso in cui il pannello di raffreddamento venga utilizzato in un ambiente d’ufficio. Vanta cinque potenti ventole, che consentono una velocità di 1400 giri al minuto, che, se collegata alla rete metallica che ricopre l’intero pad, permette un flusso d’aria ottimale. Può ospitare laptop fino a 17″.

    È anche sottile, portatile e silenzioso nel funzionamento.

    Pro

  • Questo è un pad di raffreddamento portatile e sottile.
  • Il design è attraente, con una scelta di colori.
  • Le ventole e le luci a LED possono essere controllate separatamente e indipendentemente.
  • Doppia porta USB.
  • Contro

    • Ha solo due impostazioni di altezza, il che può essere un problema se deve essere utilizzato in condizioni diverse.
    • Non c’è nulla che impedisca al portatile di scivolare verso il basso quando il pad è impostato ad angolo.
    • Ha un prezzo ragionevole.

    10. Kootek Chill Mat 5

    Questo pad di raffreddamento ha cinque ventole con impostazioni regolabili, si rivolge a computer portatili fino a 17″, è dotato di funzionamento senza rumore, sei impostazioni di altezza regolabili e due porte USB. Aggiungete a ciò le sue dimensioni compatte e la sua leggerezza, e il risultato è un pad di raffreddamento altamente raccomandabile. Non è perfetto, però, in quanto è ingombrante, quindi non facilmente trasportabile, e le luci a LED sfarfallano sotto pressione.

    Pro

    • Questo pad ha una grande regolabilità, quindi è perfetto da usare in grembo.
    • È silenzioso, anche se ci sono cinque ventole.
    • Ci sono delle clip per tenere il portatile in posizione quando il supporto è ad angolo alto.

    Contro

    • Le luci a LED lampeggiano a volte quando sono sotto un carico pesante.
    • È ingombrante, quindi è meglio se usato in una configurazione statica.

    CONCLUSIONE

    I portatili possono, e spesso si surriscaldano. Ci sono alcune soluzioni che possono essere provate che non costeranno nulla, ma la soluzione migliore di tutte sembra essere quella di investire in un tappetino di raffreddamento per laptop.

    Quale sia la soluzione migliore dipende molto dall’uso che si fa del laptop stesso. Per i laptop standard, c’è un’ampia gamma di possibili pad di raffreddamento adatti, ma prima dell’acquisto, sarà necessaria una certa ricerca, anzi essenziale. I fattori che devono essere tenuti in considerazione sono le dimensioni, la portabilità, il peso, lo spessore, la regolabilità e il design. I giocatori, con portatili da gioco molto più potenti, dovranno anche considerare se la piastra di raffreddamento che desiderano acquistare è abbastanza potente per il lavoro di raffreddamento della loro macchina.

    0 Shares:
    You May Also Like
    Read More

    Miglior mouse per Fortnite

    I giochi di Battle Royale sono una vera e propria mania al giorno d’oggi. Fortnite è in testa…
    Read More

    I migliori giochi competitivi

    Sei una persona molto competitiva? Siete desiderosi di testare i vostri limiti? Da qualche parte nel cyberspazio c’è…
    Read More

    I migliori giochi MMO

    Ai tempi, i videogiochi si giocavano per lo più da soli in salotto o con un paio di…
    Read More

    Migliori schede audio

    Migliori schede audio Una scheda audio avrà un elevato segnale al razionamento del rumore. Più segnale, meno rumore.…
    Read More

    Miglior SSD NVMe

    Preparatevi a un diluvio di acronimi, inevitabile quando si parla di SSD o di unità a stato solido.…