Migliori Monitor 4K gaming

Ultimo aggiornamento su da Nicholas Frost

I Migliori Monitor 4K gaming sono, senza dubbio, impressionanti e forniscono immagini estremamente dettagliate e vivide. Anche se questa tecnologia è in circolazione da un po’ di tempo, questi monitor non sono mai stati sul radar del giocatore medio. Perché? Questi monitor sono stati storicamente molto costosi. Sì, sono esistiti, ma sempre in fondo alla mente di molti giocatori. Lo consideravano più un lusso che una periferica necessaria.

Questo fino a poco tempo fa, quando i prezzi di questi monitor sono scesi abbastanza da essere alla portata di una più ampia gamma di giocatori. Detto questo, sono ancora un po’ troppo costosi per il giocatore medio occasionale. Tuttavia, molti giocatori sono disposti ad acquistarli a causa del numero crescente di giochi che hanno risoluzioni 4k. Alcuni giochi permettono anche di giocare in HDR (High Dynamic Range), che è una caratteristica comune nei televisori 4K, ma solo recentemente ha trovato la sua strada nei monitor dei computer 4K.

Questo perché i produttori di schede GPU hanno iniziato a supportare il 4K. Non solo, usano questa caratteristica come punto di vendita per attirare più acquirenti alle loro schede. Anche le console di gioco di ultima generazione che escono dalla fabbrica sono state aggiornate per includere il supporto per i monitor e i televisori 4K.

Quindi sono un acquisto necessario? Beh, dipenderebbe da cosa intendi per “necessario”. Per alcuni, sono fantastici, ma non sono un granché. Per molti giocatori, è una cosa che vogliono avere se il prezzo è giusto. Se sei uno di quelli alla ricerca del miglior monitor 4K che puoi permetterti, allora sei venuto nel posto giusto.

Abbiamo stilato una lista dei migliori monitor 4K monitor da gioco che potete controllare nell’ultima parte di questo articolo che mostra le variazioni dei migliori prodotti disponibili sul mercato. Abbiamo limitato le nostre scelte ai monitor a partire da 27″ per permettervi di apprezzare appieno i vantaggi dei dettagli UHD.

Ma prima di immergerci in questo, cerchiamo prima di tutto di spiegare le molte sfumature di questo particolare tipo di monitor per computer, in modo che possiate avere un’idea migliore di ciò che state acquistando. Abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie per aiutarvi a decidere quale sia il monitor a LED HD più adatto a sostituire il vostro vecchio monitor HD.

Ci sono molti termini che vengono usati quando si è acquisto di un monitor . Può diventare molto confuso, quindi è meglio familiarizzare con essi fin dall’inizio.

Monitor Full HD

Il monitor più diffuso in uso oggi è il monitor a LED 1080p , noto anche come monitor Full HD (Alta Definizione), o semplicemente un monitor HD . È molto probabilmente quello che avete in questo momento. “1080p” indica il numero (1080) di pixel (“p”) che compongono il display verticalmente . Un pixel è l’abbreviazione di “elemento immagine”, che è un minuscolo punto di colore che, se disposto con milioni di altri pixel su una griglia, forma un’intera immagine su uno schermo.

Se state guardando lo schermo del vostro monitor in questo momento, tutto ciò che vedete lì dentro, che sia un’immagine del vostro animale domestico o il testo di un documento su cui state lavorando, è costituito da milioni di quei minuscoli punti quadrati.

La risoluzione dei display HD è 1920x1080p , o 1.920 pixel di larghezza ( orizzontalmente ) di 1.080 pixel di altezza ( verticalmente ). Ciò significa che i display HD contengono un totale di 2.073.600 pixel se si moltiplicano i numeri orizzontali e verticali.

Cosa sono i monitor da gioco 4k?

Sta emergendo un nuovo standard per i display con una definizione ancora più alta dell’HD, che si chiama UHD (Ultra High Definition). 4K TV o monitor 4K è il termine popolare ora per descrivere i display UHD. Quando si sente qualcuno parlare di monitor UHD, si riferisce anche ai monitor 4K.

4K si riferisce al numero di pixel orizzontali . La “K” deriva da ” chilo ,” che significa mille (1.000), quindi in sostanza, 4K significa 4.000. Beh, non esattamente.

Vedete, una risoluzione UHD è esattamente 3840x2160p , che equivale a 8.294.400 pixel. Questo è più di quattro volte il dettaglio che si trova nei monitor HD. Si parla anche di 4K perché 3.840 è arrotondato a 4.000, e 4K rende molto più facile ricordare e dire.

Perché è essenziale nel gioco?

La ragione più ovvia è che qualsiasi gioco sarebbe semplicemente splendido in 4K.

Più progressi si fanno nella tecnologia grafica 3D, più i giochi sono diventati coinvolgenti e realistici. È vero, siamo ancora lontani dagli ologrammi di Star Trek, ma ci stiamo arrivando. Si può apprezzare al meglio ciò che gli sviluppatori hanno creato solo se si sta giocando al loro gioco con la massima risoluzione possibile.

Ci sono altre ragioni per cui i monitor più grandi stanno diventando più comuni. Diciamo che stai giocando a un gioco come Civilization 6 su un monitor HD da 21″, per esempio.

È una rappresentazione molto stilizzata ma anche molto dettagliata del mondo, dove si sposta un gran numero di pezzi o unità su una sorta di tabellone di gioco organico. Se volete comprare un monitor da 27″ o uno ancora più grande, ma con la stessa vecchia risoluzione HD, inizierete a vedere quei pixel su quel gioco. Non sarà bello.

O forse stai giocando un FPS online usando un monitor HD da 24″ e imposta il tuo gioco alla risoluzione nativa degli schermi di 1980x1080p. Non lo sai, ma diciamo che il tuo avversario sta giocando su un monitor da 40″ e che il suo rig è abbastanza potente da permettergli di giocare in glorioso 4K dalla sua parte.

Mentre la partita va avanti, cominci a chiederti perché ti massacra sistematicamente con facilità. Dal modo in cui sta giocando, ti sembra che veda il tuo avatar prima che tu veda il suo. Purtroppo per te, questo è esattamente quello che sta succedendo.

Poiché il suo gioco ha più dettagli, ha una visione chiara del tuo avatar da lontano. Ecco perché ha sempre il vantaggio su di te. Tu, invece, non lo noti perché dalla stessa distanza, è solo una macchiolina irriconoscibile che si perde sullo sfondo. Avrà sempre il vantaggio perché il suo gioco ha più dettagli.

Certo che si vede un’immagine più grande, ma il dettaglio rimane lo stesso o addirittura peggiora quando viene ingrandito. È come sarebbe se si prendesse una lente d’ingrandimento per esaminare il display attuale. Vedreste quei pixel. Un monitor HD più grande è proprio come quello e allunga la risoluzione 1920x1080p per riempire le dimensioni del display più grandi.

E questo è un punto importante. Idealmente, il limite superiore di 1080p dovrebbe essere di 24″ al massimo. Possiamo solo raccomandare QHD (Quad HD) con dimensioni di 2560x1440p superiori. E se avete intenzione di acquistare un monitor UHD, l’ottimale sarebbe di 27″ o superiore.

Pixel per pollice

Immaginate di trovarvi davanti a un negozio di computer, e notate che hanno due monitor uno accanto all’altro che sono entrambi da 27″ (misurati diagonalmente da un angolo all’altro). Quello a sinistra è HD, mentre quello a destra è UHD, ed entrambi mostrano la stessa immagine di un fiore.

Le immagini hanno le dimensioni esatte, ma vedrete una netta differenza nella quantità di dettagli dell’immagine sul monitor UHD. Questo perché può visualizzare più di 4 volte la quantità di pixel nella stessa area rispetto a un monitor HD.

La differenza di dettaglio tra i due monitor si misura in base al numero di pixel per pollice ( PPI ) che ogni display ha in orizzontale. La larghezza media di un monitor da 27″ è di circa 21″. In base all’esempio, il monitor HD può visualizzare solo 91 PPI mentre il monitor UHD può avere 183 PPI. Il monitor UHD può visualizzare due volte più pixel in orizzontale di un monitor HD.

Il vostro PC è all’altezza?

Ecco una domanda da porsi in anticipo quando si pensa di acquistare un monitor 4K per il gioco: Il tuo computer può far funzionare i giochi in 4K con impostazioni grafiche elevate?

A meno che non abbiate un impianto di gioco robusto con una scheda GPU come una Nvidia GTX 1080 almeno, allora probabilmente è meglio un monitor con meno definizione come un QHD.

E per PC robusto, intendiamo il minimo indispensabile per eseguire partite di 4K. Il vostro impianto deve avere almeno 3,2 GHz 8-Core i7 e 16 GB di RAM. La maggior parte dei giochi richiede un minimo di 6 GB di memoria video su GPU per poter funzionare con texture 4K. Qualunque cosa di meno di questo sarebbe una forzatura.

Un’altra cosa a cui pensare sono i vostri standard di framerate per i giochi. Il minimo riconosciuto al giorno d’oggi è di almeno 60 FPS (Frames Per Second) con impostazioni di alta qualità grafica per un gameplay da considerarsi fluido. Qualsiasi cosa al di sotto di questo valore non è accettabile per i giocatori più esigenti.

E le percentuali di aggiornamento?

È un’altra cosa da considerare quando si pensa alle capacità del proprio PC.

La Frequenza di aggiornamento di un monitor è la velocità alla quale può ridisegnare verticalmente un intero schermo ogni secondo. Proprio come un rotolo di pellicola in un proiettore cinematografico, il monitor dovrebbe aggiornarsi al fotogramma successivo più volte al secondo per poter mostrare il movimento senza problemi. È impostato a questa velocità costante anche se non c’è movimento sull’immagine mostrata.

Quando si riproduce un video, per esempio, aggiorna il cambiamento delle immagini che avviene molte volte al secondo a questa velocità impostata, e che si traduce nel movimento del video che si sta vedendo. La frequenza di aggiornamento del monitor più comune è di 60 Hz ( Hertz), il che significa che l’immagine viene aggiornata 60 volte al secondo.

Con i giochi, se una scheda GPU di fascia alta può eseguire un gioco a 90 FPS, un monitor a 60 Hz non sarà in grado di raggiungere la velocità con cui la scheda aggiorna i dati dello schermo. Quando ciò accade, il monitor può mostrare l’immagine solo parzialmente, fino al punto in cui arriva il prossimo aggiornamento. Comincerete a vedere qualche lacerazione dello schermo a causa dei fotogrammi incompleti.

In passato, questo problema era al contrario. Erano le GPU più lente a dover recuperare il ritardo con i 60 Hz. Il modo standard per risolvere questo problema è con V-sync (sincronizzazione verticale), dove la scheda grafica attende che un monitor aggiorni completamente il suo display prima di inviare un altro aggiornamento. In questo modo si elimina lo strappo dello schermo.

Con GPU più veloci che possono rallentare gli FPS perché sarà schiavo della velocità di aggiornamento del monitor più lenta quando può andare più veloce di così. Molti monitor ora hanno uno standard emergente di refresh rate più veloce di 144 Hz , che li rende ideali da usare con le schede GPU di fascia alta.

Un altro problema con V-sync è il ritardo di ingresso. A volte una GPU più lenta dovrebbe aspettare che il monitor si aggiorni. Il vostro gioco balbettava perché è la GPU che cerca di tenere il passo. Quando ciò accade, c’è un ritardo nella risposta ai vostri controlli e all’immagine che vedete.

Può essere fastidioso quando si gioca in prima persona contro un avversario senza questi problemi, per esempio. Avrà sempre una reazione al twitch più veloce di te a causa del ritardo causato dal lagging quando è in sincronia. Questo potrebbe significare la vostra sconfitta più spesso anche se siete entrambi ugualmente abili.

Due dei più popolari produttori di GPU, Nvidia e AMD, hanno entrambi trovato una migliore alternativa a Vsync.

G-sync e Freesync

G-sync è la soluzione di Nvidia per abbinare i frame rate di un gioco con i refresh del monitor. Deve essere supportato dal monitor, però, con l’hardware specializzato di Nvidia integrato. Per quanto riguarda le schede grafiche GPU Nvidia, le hanno già da un po’ di tempo, quindi non dovrebbe essere un problema per loro. Il problema è che aggiunge un premio a un monitor che ha questa caratteristica hardware.

AMD ha ideato Freesync come risposta ai problemi di sincronizzazione. Tuttavia, la sua tecnologia è integrata nelle loro schede, quindi è gratuita in quanto non è necessario un monitor speciale.

Sia G-Sync che Freesync sono ciò che viene chiamato adaptive sync, in cui si forza la frequenza di aggiornamento del monitor al FPS in continuo cambiamento in un gioco. Non è una tecnologia perfetta, ma è meglio della normale sincronizzazione a V. Ci sono argomenti a favore di entrambe le soluzioni, ma non ci soffermeremo su questo.

La cosa fondamentale da ricordare è che i monitor con G-sync sono più costosi, e si dovrebbe possedere una scheda GPU Nvidia. Con Freesync, si dovrebbe possedere una scheda GPU basata su AMD, ma può funzionare con qualsiasi monitor.

Altre cose sulla vostra lista di controllo

Ci sono anche alcune specifiche che dovrete esaminare per essere sicuri di non perdere le cose che vi servono da un nuovo monitor 4K.

  • Dimensioni

Sarebbe più difficile apprezzare i dettagli che un monitor 4K mette in evidenza se il suo display è più piccolo di 27″. Questo dovrebbe essere un buon punto di partenza nella scelta delle sue dimensioni.

  • Tipo di pannello
  • TN

Il tipo di pannello LCD più popolare ed economico prodotto ed usato oggi sono Twisted Nematic ( TN ) e probabilmente è quello che il vostro monitor ha in questo momento. Saprete che il vostro monitor ha TN se non riuscite a visualizzare correttamente il display ad angoli diversi da quello di accensione. Hanno i tempi di risposta più veloci, ma soffrono di una minore qualità dell’immagine, contrasto e precisione del colore.

  • IPS

I prossimi più utilizzati sono i pannelli LCD In-Plane Switching ( IPS ). Hanno angoli di visualizzazione più ampi, eccellente qualità delle immagini e riproduzione accurata dei colori. E’ quindi comprensibile il motivo per cui i graphic designer dovrebbero garantire per loro.

  • VA

Allineamento verticale ( VA ) I pannelli LCD sono più rari. Hanno anche migliori angoli di visualizzazione, qualità dell’immagine e colori più brillanti rispetto ai tipi TN. Il rovescio della medaglia è il loro tempo di risposta lento e non così buono come l’IPS. Sono però più convenienti. Dove brillano è nella quantità di contrasto, ed è per questo che sono usati spesso nei monitor HDR.

  • OLED

Organic Light-Emitting Diode ( OLED ) non è un pannello LCD. Non usano la polarizzazione come fanno gli LCD, per questo possono essere visti da qualsiasi angolazione. Ogni pixel è un insieme di tre molecole OLED che brillano nella combinazione RGB ( Rosso Verde Blu ) quando sono alimentati con elettricità. Anche la luminosità può essere controllata con la quantità di elettricità. Pensateli come una versione miniaturizzata di quei giganteschi cartelloni a LED, ma non esattamente.

Perché non hanno gli svantaggi degli LCD, non soffrono di emorragie di luce e hanno un contrasto superiore. Al momento, però, le loro frequenze di aggiornamento sono limitate a 90 Hz, e sono molto costose. Anche i pixel degli OLED si degradano più velocemente nel tempo.

Per i giochi, i pannelli TN sono ancora le opzioni più economiche, e hanno la risposta più veloce. Ma nel complesso, raccomandiamo i monitor IPS poiché gli ingegneri sono stati in grado di spingere la loro frequenza di aggiornamento a 144 Hz. Il costo aggiuntivo che pensiamo valga la pena, con tutti i vantaggi che hanno rispetto ai pannelli TN.

  • Rapporto d’aspetto

Il rapporto d’aspetto è il rapporto tra la larghezza del display e la sua altezza. È tutta una questione di preferenze.

  • Wide-Screen ha un rapporto di 16:9 ed è il più comunemente usato per la maggior parte degli scopi, anche nei giochi. Idealmente, per 4K, la dimensione minima del display dovrebbe essere di 27″ per meglio apprezzare l’aumento dei dettagli. Qualsiasi cosa più piccola e vi mancheranno questi dettagli.
  • Gli schermi Ultra-Wide hanno un rapporto 21:9 più ampio e sono più costosi, e noi consigliamo un 34″. Più gli schermi diventano larghi, più è necessario un PC da gioco più potente per poterlo eseguire in risoluzioni UHD. Quindi dovete tenerlo a mente se state guardando uno di questi. Uno schermo curvo funzionerebbe meglio per i giochi.
  • Gli schermi Super Ultra-Wide sono essenzialmente due monitor wide-screen affiancati senza le cornici al centro. Hanno un rapporto di aspetto di 32:9 e sono i più costosi. Consigliamo gli schermi super wide-screen sopra i 40″. Dovete assicurarvi di avere abbastanza spazio sulla scrivania per ospitare questa costosa bestia. Naturalmente, uno schermo curvo è la scelta migliore.

Ci sono altri rapporti di aspetto come 16:90, per esempio, ma sono meno comuni.

  • Luminosità

La maggior parte delle specifiche ti danno il Candela Per Square Meter ( cd /m2), che è un’indicazione di quanta luminosità può fornire un monitor.

  • Rapporti di contrasto

È il rapporto del contrasto che un monitor ha tra il contrasto più scuro e quello più chiaro che può produrre. Per esempio, un monitor con un valore di 4000:1 ha un contrasto migliore di quello con un rapporto di 3000:1.

  • Tempo di risposta

E’ la risposta misurata in millisecondi (ms), e più piccola è, meglio è. Indica quanto velocemente un monitor può cambiare il colore di un pixel dal nero al bianco. Se il cambiamento è lento, allora la sfocatura risulterebbe come una dissolvenza del colore invece di passare istantaneamente.

  • Color Gamut

È il formato utilizzato dal monitor che mostra la gamma di colori che può visualizzare. E’ il formato più usato chiamato Standard RGB (Rosso Verde Blu) o sRGB. Altri hanno Adobe RGB o ProPhoto RGB, che hanno uno spettro di colori più ampio.

  • Porte

Per la maggior parte delle applicazioni, una porta Interfaccia multimediale ad alta definizione ( HDMI ) 1.4 andrebbe bene. Ma per i giochi, bisogna pensare al FPS a 4K. È per questo che si acquista il miglior monitor 4K. HDMI 1.4 è limitato a 30 FPS con risoluzione 4K.

È fondamentale che il vostro monitor 4K possa visualizzare almeno 60 FPS e possa configurare l’aggiornamento adattivo senza problemi. Sia HDMI 2.0 che DisplayPort ( DP ) possono gestire questo. DP è più costoso, ma è anche l’opzione più veloce, più a prova di errore e a prova di futuro perché può gestire risoluzioni fino a 8K e velocità di aggiornamento.

Budget

Infine, c’è la questione delle vostre finanze.

È vero che i prezzi di molti di questi monitor sono scesi notevolmente e stanno diventando sempre più popolari. Purtroppo, sarà difficile trovarne uno sotto i 400 dollari che abbia delle specifiche decenti. Si tratta comunque di un miglioramento significativo rispetto ai prezzi oltraggiosi di prima, ma rispetto ai monitor HD, c’è ancora un ampio divario.

Quindi, a meno che non abbiate almeno 500 dollari in più, allora potreste dover aspettare ancora un po’.

I migliori monitor da gioco 4K

LG 27UD88-W

Prezzo: US$ 455,38

Dimensioni dello schermo : 27 ” | Rapporto di aspetto : 16:9 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 5ms |

Rapporto di contrasto : 5M/1 | Luminosità: 350 cd/m2 | Gamma di colori : 99% sRGB

Tipo di pannello: IPS FreeSync | Refresh Rate: 60 Hz| Porte: 2x DP 1.2, 2x HDMI 2.0

Per chi ha un budget limitato, è difficile trovare un grande monitor 4K sotto i 500 dollari, questo di LG vale la pena dare un’occhiata. Anche se è limitato a 60 Hz, si possono comunque eseguire giochi a 60 FPS in 4K se la scheda GPU è abbastanza veloce. Le due porte HDMI 2.0 sono disponibili sia per PS4 che per Xbox One X per supportare giochi con 4K a 60 Hz. Con le porte DP 1.2, è possibile eseguire giochi per PC a 4K con 60 FPS.

Supporta il FreeSync di AMD, quindi è un affare se si dispone di una scheda GPU basata su AMD che assicura che i framerate siano sempre in sincronia con le frequenze di aggiornamento a 60 Hz del monitor. Ha anche un tipo di pannello IPS per gli angoli di visualizzazione più ampi.

Il rapporto di contrasto è superbo, dove le aree più scure sono il più vicino possibile al nero. La gamma di colori dovrebbe essere sufficiente a soddisfare anche i video editor o i grafici. La lunetta molto stretta intorno al display lo rende sottile e aggiunge un look sofisticato ed elegante.

Il fissaggio e la rimozione del monitor dalla sua base è molto semplice. Consente di inclinarlo di 90 gradi per la modalità ritratto, che è un comodo vantaggio. È possibile alzarlo, abbassarlo o inclinarlo, ma non è possibile ruotarlo, il che è un po’ strano. Dovreste girare la base con essa e graffiare la vostra scrivania, cosa che riteniamo sia una svista piuttosto deludente in quanto permette di effettuare facilmente le altre regolazioni.

Tuttavia, non sacrifica la qualità dell’immagine per scendere sotto la soglia di prezzo, ed è questo che lo rende speciale. Il modo in cui raggiunge un equilibrio con le prestazioni e il prezzo lo rende un buon affare per i giocatori di possedere finalmente un monitor 4K senza dover spendere più di 500 dollari.

ViewSonic XG3220

Prezzo: US$ 469,99

Dimensioni dello schermo : 32″ | Rapporto di aspetto : 16:9 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 5ms |

Rapporto di contrasto : 120M:1 | Luminosità: 300 cd/m2 | Gamma di colori : 1,07 miliardi di colori |

Tipo di pannello: MVA FreeSync | Refresh Rate: 60 Hz | Porte: DP 1.4, 2x HDMI 2.0, 4x USB 3.0a, USB 3.0b

Un altro rapporto qualità-prezzo che offre meno di US$500 questa volta da ViewSonic e con un buon 32″. Il loro pannello MVA permette un ampio angolo di visione, e il tempo di risposta rapido di 5ms è buono per il suo prezzo. Supporta il FreeSync di AMD a 60 Hz permettendo 60 FPS nei giochi per un’azione fluida senza strappi allo schermo. Ha il supporto HDR ma non l’HDR completo, anche se è abbastanza buono per i giochi che offrono l’impostazione.

A prima vista, sembra piuttosto minimalista rispetto ad altri monitor di gioco. Poi si vede una luce a LED verticale sulla sua base, che rivela il suo pedigree di gioco. La finitura è nero opaco con alcuni accenti lucidi che gli conferiscono carattere.

Si possono vedere le etichette rosse sulla lunetta destra per i pulsanti On-Screen Display (OSD) situati sul retro. Le lunette non sono troppo larghe, ma la disposizione dei pulsanti non è buona. Non è facile navigare nel menu con loro, e si può accidentalmente spegnere il pulsante di accensione se non si sta attenti. Può essere fastidioso quando ciò accade.

La base permette un movimento completo. È possibile inclinare il display, sollevarlo e ruotarlo intorno al suo asse. È anche possibile ruotarlo in modalità verticale, che può essere utile per altri compiti. Anche in questo caso, fate attenzione a questi pulsanti quando spostate lo schermo.

Tutte le porte di I/O sono sul retro, e anche le prese audio, il che è deludente. Ha altoparlanti integrati da 5w che si possono accendere quando non si vuole usare l’auricolare. Non è un sostituto per un sistema audio più pesante, però, ma è bello averli comunque.

Le porte includono un DP 1.4 che permetterà al vostro PC di eseguire giochi con impostazioni 4K, e a 60 FPS e inferiori. Ci sono porte HDMI 2.0 che possono essere utilizzate dalle vostre console in modo da poter eseguire giochi in 4K a 30FPS. Quando si esegue un gioco per la prima volta, si vedrà immediatamente la differenza nei dettagli e ci si renderà conto di come sia molto meglio di qualsiasi altra cosa sul monitor 1080p o addirittura 1440p che si aveva precedentemente. Il tempo di risposta potrebbe essere migliore, ma questo avrebbe sicuramente aumentato il prezzo.

La maggiore dimensione di 32″ che viene fornita con il premio, più la possibilità di eseguire giochi in 4K a 60 FPS, rende questo è davvero un monitor allettante da rifiutare.

LG 27UL850-W

Prezzo: US$ 449,99

Dimensioni dello schermo : 27″ | Rapporto di aspetto : 16:9 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 5ms |

Rapporto di contrasto : 1000:1 | Luminosità: 350 cd/m2 | Gamma di colori : 99.9% sRGB|

Tipo di pannello: IPS FreeSync | Refresh Rate: 60 Hz | Porte: DP 1.2, 2x HDMI 2.0, USB 3.0 tipo C

Con la sua ampia gamma di colori e la compatibilità HDR, questo monitor 4K di LG è una scelta eccellente per il gioco HDR in console collegate via HDMI 2.0. Ancora di più con i PC con schede GPU AMD, in quanto beneficerebbero di FreeSync e della porta DP 1.4 quando si eseguono giochi a 60 FPS senza problemi. C’è anche una nuova connettività USB di tipo C che permette di riprodurre video 4K.

Il pannello IPS consente di visualizzare il display da quasi tutte le angolazioni, a differenza dei monitor TN, e questo sarà un cambiamento gradito se non ne avete mai provato uno prima. I colori sono brillanti e dovrebbero essere perfetti per il gioco, ma i contrasti sono un po’ opprimenti, anche se non terribili.

All’esterno, il 27UK850-w ha delle lunette molto strette color nero opaco in alto e ai lati e si allarga un po’ in basso. Il retro è bianco materico, mentre il supporto e la base curva sono grigi metallizzati. Il display può essere inclinato verso l’alto e verso il basso e può essere ruotato per la modalità ritratto, che è ottima quando si lavora su documenti o si naviga sul web.

È inoltre possibile regolare l’altezza del display con il supporto telescopico. Non è difficile muovere lo schermo per ottenere l’angolazione desiderata, e la base sembra fragile all’inizio, ma è molto robusta. Ma come la LG 27UD88-W, non può ruotare, e si dimezza per spostare la base con essa quando la si gira. Il contrasto dei colori bianco e nero del fronte e del retro è impressionante.

Non ci sono molte porte I/O sul retro, ma ce n’è abbastanza per due console 4k che giocano con HDR. È compatibile con HDR ma non soddisfa tutti i requisiti per offrire un’autentica esperienza HDR. In particolare la luminosità di 350 cd/m2, che manca di HDR. Sarebbe stato preferibile 1000 cd/m2 o superiore. Questo problema non è unico nel suo genere, poiché i monitor devono ancora recuperare il ritardo con la TV nell’implementazione del supporto HDR. C’è una funzione di overdrive che è necessario impostare per assicurarsi che sia impostata per raggiungere il tempo di risposta nominale di 5ms.

Questo monitor ha un fratello minore che è anche un monitor 4K, un pannello IPS, e supporta FreeSync. È il LG 27UL500, e costa solo 299 dollari. Potresti anche controllare questo, visto che è il primo monitor 4K che abbiamo visto sotto i 300 dollari. Potete essere sicuri che è superiore a qualsiasi monitor HD o QHD vicino a quella fascia di prezzo.

LG è noto per la qualità dei suoi monitor IPS, e si vede con il 27UL850-w. A poco meno di 450 dollari, è un ottimo rapporto qualità/prezzo.

AOC Agon AG271UG

Prezzo: US$ 749,66

Dimensioni dello schermo : 27 ” | Rapporto di aspetto : 1.78:1 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 4ms |

Rapporto di contrasto : 1000:1 | Luminosità: 300 cd/m2 | Gamma di colori : 100% sRGB, 80% Adobe RGB|

Tipo di pannello: IPS G-Sync | Refresh Rate: 60 Hz | Porte: DP 1.4, HDMI 1.4, HDMI 2.0, USB 3.0

Per questo monitor 27″ 4K, AOC ha installato un pannello IPS con una frequenza di aggiornamento di 60 Hz e un tempo di risposta veloce di soli 4ms. I pannelli IPS sono noti per la loro costante precisione e gli ampi angoli di visione di quasi 180 gradi da tutte le direzioni.

Il design del monitor è minimalista, basandosi su linee semplici e molto piacevoli alla vista. La lunetta nera è ultrasottile, conferendo al display un aspetto molto elegante e raffinato. La superficie del display stesso riduce al minimo i riflessi sullo sfondo e l’abbagliamento da fonti di luce intensa. Si appoggia su un supporto metallico brillante metallico che contrasta piacevolmente con tutti i colori scuri, ed è molto robusto e impedisce al monitor di oscillare.

Sul retro, vedrete una distinta e appariscente banda rossa a forma di V in contrasto con la finitura in metallo spazzolato scuro. Un grande logo AOC si trova sopra il supporto del monitor. C’è un pratico braccio retrattile che può essere inclinato verso il basso dove è possibile appendere l’auricolare quando non viene utilizzato.

La base è molto flessibile e può essere regolata in altezza, girevole o inclinata in modo da poter posizionare il display nell’angolo di visione più comodo per voi. Può anche essere ruotato di 90 gradi per aiutarvi a visualizzare le immagini ritratto e le pagine di interi documenti senza dover scorrere verso il basso lo schermo. Potete trascorrere lunghe ore con questo monitor senza affaticarvi, e con l’aiuto della loro tecnologia Flicker-Free, aiuta a ridurre l’affaticamento degli occhi insieme all’opzione Low Blue Light.

Il pannello IPS di Agon è un vero e proprio pannello a colori a 10 bit con 100% sRGB e 80% di gamma di colori Adobe RGB. Potete essere sicuri che le immagini non sembreranno lavate con la minima inclinazione o rotazione del monitor, come nel caso dei pannelli TN.

Testandolo con vari giochi, rimarrete piacevolmente sorpresi dalla profondità dei colori e dalle variazioni di contrasto. Con così tanti pixel racchiusi in un piccolo display da 27″, il dettaglio al 3.040x 2160 è incredibile. Diventa più evidente se il vostro vecchio monitor era a 1080p. La differenza e il miglioramento della visuale derivante dal fatto di giocare agli stessi giochi è sbalorditiva. Le immagini dei giochi sono molto nitide e vivide.

Un’altra cosa fantastica è che l’Agon ha adottato la tecnologia G-Sync di Nvidia, che permetterà ai giocatori che possiedono schede GPU Nvidia il lusso di giocare i loro giochi fino a 60 fotogrammi al secondo senza alcun ritardo di ingresso o strappo dello schermo visibile nell’azione sullo schermo. Ha anche Shadow Control che mostra ai giocatori i dettagli nelle aree scure del gioco come dungeon e grotte senza che i colori neri sembrino sbiaditi, o senza che questo influisca sulle aree luminose della scena.

Nel complesso questo è un prodotto eccezionale. L’unico inconveniente è che alcuni giocatori con rig più potenti potrebbero volere un refresh più veloce a 144 Hz. Oltre a questo, questo monitor ha una risoluzione di 4K, un pannello IPS e G-Sync, oltre ad una notevole qualità d’immagine, caratteristiche che si trovano nei modelli di fascia alta. Pensiamo che sia degno della vostra considerazione, ed è per questo che gli stiamo dando un pollice in su.

Acer Predator XB273K

Prezzo: US$ 738,38

Dimensioni dello schermo : 27 ” | Rapporto di aspetto : 16:9 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 1ms |

Rapporto di contrasto : 5M:1 | Luminosità: 300 cd/m2 | Gamma di colori : 1,07 miliardi di colori |

Tipo di pannello: IPS G-Sync | Refresh Rate: 120 Hz | Porte: 2x DP 1.4, 2x HDMI 2.0, 5x USB 3.0

Questo monitor supporta la tecnologia G-Sync refresh rate di Nvidia, quindi assicuratevi che la vostra scheda GPU corrisponda ad essa per sfruttare al meglio il movimento fluido. La frequenza di aggiornamento è overclockabile a 144 Hz, e dovrebbe essere in grado di gestire giochi per PC che possono funzionare oltre i 100 FPS, e con G-Sync, si adatterà alle diverse frequenze FPS per un gameplay più fluido. Ricordate che dovete usare le vostre porte DP 1.4 per poter funzionare al di sopra dei 60 FPS.

Il pannello IPS del Predator fornisce il più ampio angolo di visualizzazione possibile, pur avendo una risposta molto veloce di 1ms. Ha una gamma di colori di 1,07 miliardi di colori e applica una tecnologia a punti quantici per immagini più vivide e precise. C’è anche il supporto per i giochi che hanno impostazioni HDR, in modo da poter godere di quel trattamento visivo aggiunto se si dispone di un impianto di gioco abbastanza potente da poterne trarre vantaggio. Viene fornito con un cappuccio per la privacy che aiuta a ridurre abbagliamenti e riflessi indesiderati.

Eseguendo diversi giochi, scoprirete che offre contrasti eccezionali sia nelle aree scure che in quelle luminose dei giochi. Il colore dell’immagine è vivido e la qualità è nitida senza sfocature. Non solo lo rende facile da vedere, ma i giochi hanno un aspetto sorprendente. Ha delle preimpostazioni disponibili per molti giochi, per cui non sarà necessario armeggiare troppo con le impostazioni.

Con il suo prezzo, le sue caratteristiche e la qualità dell’immagine che si può vedere nei monitor oltre mille dollari in più, è un grande affare. L’unico aspetto negativo è la dimensione di 27″ che è il minimo per 4K. Tuttavia, riceve una delle nostre più alte raccomandazioni.

Su una nota a margine, Acer ha anche il Nitro XB273K, che è quasi identico al Predator. La differenza principale è che la Nitro ha la FreeSync per eseguire schede basate su AMD al posto della soluzione di Nvidia.

ASUS ROG Swift PG27UQ

Prezzo: US$ 1302.49

Dimensioni schermo : 27 ” | Rapporto di aspetto : 16:9 | Risoluzione : 3040 x 2160p | Tempo di risposta : 4ms |

Rapporto di contrasto : 1000:1 | Luminosità: 1000 cd/m2 | Gamma di colori : 99% sRGB |

Tipo di pannello: IPS G-Sync | Refresh Rate: 120 Hz | Porte: DP 1.4, HDMI 2.0, 2x USB 3.0

La prima cosa che attirerà la vostra attenzione è il prezzo. Ma, prima che questo vi faccia passare al prossimo della lista, diciamo che questo monitor ha quasi tutto quello che un appassionato di giochi di fascia alta vorrebbe. Ha una frequenza di aggiornamento nativa di 120 Hz che è overclockabile fino a 144 Hz, e questo significa che può gestire giochi con più di 100 FPS.

La qualità della costruzione è impressionante, e il design appare elegante. Una lunetta di medie dimensioni incornicia il display con il logo ROG in basso. C’è anche un grande logo ROG sul retro con effetti luminosi e schemi di circuiti simili a PCB che si diramano dal centro sulla metà superiore della diagonale. Le luci possono essere integrate con l’illuminazione AURA e sincronizzate con altre periferiche e dispositivi ASUS ROG per un look unificato.

L’accattivante cavalletto per treppiedi appare e si sente solido, con un LED al centro in basso che proietta un logo ROG sulla superficie del tavolo come un segnale di pipistrello colorato. È possibile configurare tutta l’illuminazione attraverso un menu OSD fino a quando non si è soddisfatti del suo aspetto.

L’hardware Nvidia G-Sync integrato garantirebbe che questo monitor si adeguirebbe ai vari FPS dei giochi per garantire un gameplay fluido. Il pannello IPS permette la visualizzazione con le più ampie angolazioni possibili senza alcuna distorsione polarizzante. Potremmo continuare con le specifiche, ma vederlo in azione è uno spettacolo da vedere, soprattutto quando si gioca a diversi tipi di giochi.

Un’altra cosa che lo distingue dalle alternative più economiche è la sua completa implementazione HDR che dà alle immagini, ai video e alla grafica dei videogiochi qualcosa in più. È coadiuvato da una retroilluminazione dinamica a LED che regola l’intensità con 384 zone indipendenti dietro il display che aiutano a dare all’immagine contrasti e luminosità più precisi.

Per migliorare l’accuratezza dell’immagine, ancora di più, si avvale di una tecnologia a punti quantici e di una gamma di colori che consentono il 25% di colori in più rispetto ad altri metodi. È la scelta giusta non solo per i giocatori, ma anche per i grafici e i designer, così come per i professionisti dell’editing di foto e video.

Non solo il suo prezzo lo fa risaltare, ma anche le sue prestazioni. Questo è ciò che giustifica il suo prezzo elevato. Se volete possedere uno dei migliori monitor da gioco 4K di fascia alta, allora questo merita un posto sul vostro desktop.

Conclusione

Scegliere un monitor non è così semplice come comprarne uno, perché starà benissimo sul tuo desktop. Il numero di specifiche può essere schiacciante, ma se si possiede il giusto tipo di informazioni su di esse, allora sarebbe più facile evitare rimpianti e delusioni su un acquisto.

Quando i monitor UHD hanno iniziato ad essere introdotti per la prima volta, vederne uno sotto i 3.000 dollari era una rarità. All’inizio erano così costosi. La maggior parte dei produttori si rivolgeva ai giocatori di fascia alta, e per farli funzionare era necessario avere il PC da gioco definitivo.

I loro prezzi sono scesi notevolmente, ma i monitor 4K sono ancora molto costosi, soprattutto quelli migliori. Chi vuole sprecare una tale quantità di denaro in un bidone? Si possono trovare quelli sotto i 400 dollari, ma quelli hanno solo pannelli TN. Anche se hanno i tempi di risposta più veloci, vengono lentamente spinti fuori nei monitor più grandi a causa dei loro angoli di visione minimi e della qualità dell’immagine imprecisa. L’IPS sta diventando il pannello di visualizzazione preferito.

Quindi dovete ancora fare attenzione a ottenere più bang per il vostro dollaro. I monitor 4K con IPS stanno lentamente diventando una necessità. Poiché i produttori stanno spingendo questo standard nel settore dei giochi, le schede GPU stanno diventando sempre più potenti e in grado di giocare a più alte risoluzioni a più di 60 FPS.

Noterete che ciò che separa quelle costose dalle altre è la loro frequenza di aggiornamento a 144 Hz. Queste sono per i computer che possono eseguire giochi fino a 144 FPS per sfruttare al massimo quel veloce refresh del display. Se si esegue un impianto di gioco di questo tipo, il vostro monitor sarebbe un ostacolo per il vostro FPS a 60 FPS.

Quindi, anche se si risparmia denaro acquistando un monitor 4K sotto i 500 dollari, non è consigliabile ottenerne uno se si dispone di una piattaforma di gioco. Dobbiamo ancora vederne uno che implementi FreeSync2 per le schede AMD, tuttavia, che sarebbe meglio in grado di gestire HDR.

Altri giochi rilasciati dagli sviluppatori sono stati progettati per sfruttare questa crescente capacità delle GPU. Sarebbe un peccato se non si potesse sperimentare appieno ciò che un gioco ha da offrire a causa di un monitor limitato.

0 Shares:
You May Also Like
Read More

Guida Heroes of the Storm

La Blizzard Entertainment esiste ormai da quasi tre decenni. Ha prodotto molti dei franchise di gioco più popolari…
Read More

Cos’è il DPI del mouse

Ricordate i giorni in cui dovevate lavorare solo con un mouse meccanico per navigare sul vostro PC? Quello…