Miglior tiratore singolo

Ultimo aggiornamento su da Nicholas Frost

Fino ad oggi, i giochi sparatutto sono alcuni dei giochi più popolari sul mercato, facendo milioni di dollari per gli sviluppatori e gli editori. E con l’avvento di Internet ad alta velocità, i giochi sparatutto ora riuniscono milioni di giocatori da tutto il mondo per farli duellare in campi di battaglia virtuali. Ma se giocare con altre persone reali non fa per te, o se preferisci un gioco sparatutto, puoi giocare da solo, e in qualsiasi momento, allora i migliori sparatutto per giocatore singolo sono disponibili per te. Il nonno dei giochi sparatutto in prima persona che hanno reso famoso il genere è uno sparatutto in singolo.

I migliori tiratori single player

Migliore in assoluto per il 2020 – Borderlands 2

Il seguito del primo gioco di Borderlands si basa sul successo del primo, con ancora più da offrire. Questo gioco di fantascienza non si prende troppo sul serio e presenta uno stile artistico celeste molto elegante. È un gioco perfetto per gli appassionati di sparatutto che non vogliono nient’altro che essere intrattenuti mentre giocano a un gioco per un solo giocatore libero dallo stress e dalla tossicità del gioco online.

Vedi Prezzo più basso

In Borderlands 2, giochi nei panni di un Cacciatore di Volte, un tesoro e cercatore di gloria saltellando da un pianeta all’altro per trovare fama e bottino. Tuttavia, man mano che progredisci nel gioco, ti ritroverai invischiato in una storia piena di colpi di scena che ti condurranno alla gloria o al tuo Destino.

Si svolge cinque anni dopo il gioco originale di Borderlands, ma non è necessario giocare il primo ad apprezzare questo gioco. E nonostante sia un gioco per un solo giocatore, non rimarrete a corto di cose da fare con una pletora di missioni secondarie, un mondo tentacolare da esplorare e, naturalmente, una trama da godere.

A parte l’azione, il mondo e il gameplay, parte di ciò che rende Borderlands 2 la nostra scelta migliore è la progressione del personaggio e la personalizzazione. A differenza della maggior parte dei giochi sparatutto in cui basta correre in giro, prendere le armi e sparare, Borderlands 2 permette di prendersi cura del proprio personaggio in modo più approfondito. Questo avviene tramite la personalizzazione dell’albero delle abilità, l’aggiornamento delle vostre armi e dei vostri vantaggi, e la modifica dei vostri attacchi a seconda dell’attrezzatura che saccheggiate lungo il percorso.

Molti esperti e analisti di giochi sostengono che Borderlands 2 offre circa quaranta ore di gioco. Ma con così tanto da fare e personalizzazione da godere, ci si possono aspettare tante ore in più.

La combinazione di un gameplay non così serio, una ricca narrazione e la personalizzazione dei personaggi rende Borderlands 2 la nostra scelta migliore per il miglior gioco sparatutto per giocatore singolo.

Valutazione degli editori: 5 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Best Classic Reboot – Doom 2016

Il gioco Doom originale è quello che ha lanciato il genere sparatutto in prima persona nella stratosfera e, a sua volta, ha trasformato i giochi FPS in veri e propri nomi familiari. Mentre un gioco Doom 3 era stato rilasciato anni prima, non è riuscito a catturare l’oscuro e frenetico gameplay d’azione dell’originale. Doom 2016, tuttavia, è all’altezza delle aspettative e anche di altre.

Vedi Prezzo più basso

Mentre la maggior parte dei giochi sparatutto si concentra su altre caratteristiche più “realistiche”, come limitare il numero di armi che si possono portare e dare la possibilità di sparare dietro gli angoli, Doom 2016 scarta tutto questo. Si richiama alla sensazione originale dei primi giochi FPS, che vedevano il giocatore portare più armi, continuare a correre senza preoccuparsi del consumo di resistenza, e un gioco di base Doom, sparare fino a quando le munizioni si esauriscono senza ricaricare.

E mentre i tiratori moderni hanno un personaggio che è, mentre un protagonista, ancora un super-soldato regolare o leggermente aumentato, Doom getta tutto fuori dalla finestra. Si assume il ruolo di una macchina assassina quasi inarrestabile che guarisce e recupera maciullando i demoni a mano. Non si limita ad arricchire la trama e le tradizioni del gioco, ma funziona come una meccanica di gioco unica nel suo genere. Mentre altri giochi incoraggiano il riposo per recuperare gli scudi, trovare oggetti curativi per ripristinare i punti ferita, o altri metodi più “sensibili”, Doom va nella direzione opposta. Più si è audaci e più ci si trova con i propri nemici, più si ricevono ricompense.

Questo gameplay frenetico, insieme a ciò che ha reso fantastico il franchise Doom, l’atmosfera cupa e spaventosa, rende Doom 2016 un fantastico sequel/tributo/riavvio. A questo punto sono tutti e tre.

Tuttavia, pur richiamando i primi giochi di Doom, è anche dotato di caratteristiche moderne. Oltre alla grafica all’avanguardia, al lavoro della fotocamera e all’audio coinvolgente, il gameplay migliora anche l’originale. Le armi hanno ora sistemi di progressione che permettono di cambiare il modo in cui ogni funzione, a seconda del proprio stile di gioco. I classici potenziamenti del gioco originale hanno un nuovo tocco e nuove animazioni. E ora, il gioco dispone di una mappa 3D intuitiva che permette di vedere esattamente dove sei stato e dove stai andando.

Combinate questo con uova di Pasqua come livelli che assomigliano ai giochi originali di Doom e modelli 3D nascosti per la vostra collezione. Doom diventa rapidamente un gioco sparatutto per giocatore singolo che ha quasi innumerevoli ore di rigiocabilità. Se ti perdi i bei tempi di Ole’ Day dei giochi FPS degli anni ’90, allora questo è un buon gioco di recupero per te.

Valutazione degli editori: 4 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Miglior tiratore realistico – Battlefield 1

La serie Battlefield ha sempre cercato di raggiungere una cosa specifica: il realismo. Certo, hanno impreziosito un po’ la storia in tutti i giochi del franchise, ma quando si tratta di ambientazione, atmosfera e, naturalmente, armi e veicoli, pochi giochi si avvicinano. E l’ultima puntata, Battlefield 1, non fa eccezione.

Vedi Prezzo più basso

A differenza della maggior parte dei tiratori storici realistici, Battlefield 1 si svolge nella prima guerra mondiale, non nella seconda guerra mondiale (da qui il “1” nel titolo del gioco.) La prima guerra mondiale, che all’epoca si diceva fosse “la guerra per porre fine a tutte le guerre”, è un periodo grintoso, sporco e violento della storia umana. E il gioco lo cattura sia realisticamente che cinematograficamente.

Ciascuna delle armi che incontrerete nel gioco è stata accuratamente ricreata. Non solo, l’ambientazione in cui si svolge ogni missione della campagna si basa abbastanza accuratamente sui luoghi reali in cui si è svolta la prima guerra mondiale. I suoni, le immagini e l’esperienza di essere un soldato in prima linea in una delle guerre più sanguinose mai combattute sono tutti presentati nel gioco. Ma a differenza della maggior parte dei giochi che hanno una storia enorme che si deve sperimentare per apprezzare pienamente, Battlefield 1 ha un approccio più di base.

Ogni “tappa” che si gioca è da una prospettiva diversa, ognuna con un’angolazione emotiva che il gioco mira a farvi sentire. Pensatela come la differenza tra una serie televisiva e un film epico. Le fasi della campagna che si svolgono da sole, ma una volta che si è giocato nel complesso, danno un quadro generale che ti farà fare una bella figura. Si passa da una vittoria euforica a una tragica sconfitta molto rapidamente, proprio come nelle guerre reali.

E fedele alla forma, Battlefield 1 è dotato di molti veicoli, artiglieria e armi. Non aspettatevi i vostri tipici cannoni moderni con mirino laser e zoom 30x. Questa guerra è stata combattuta con fucili a proiettile, biplani e persino piccioni. Sì, piccioni viaggiatori.

Ma ciò che rende il gioco veramente avvincente è lo sforzo che lo sviluppatore ha fatto per connettervi ad ogni punto di svolta cruciale del gioco. Ad esempio, se si muore in qualsiasi punto di Battlefield 1, si ottiene una schermata commemorativa che mostra il nome di un soldato, l’anno di nascita e l’anno di morte. Ti dice che non stai giocando a un gioco come un soldato generico, ma che hai il controllo di un soldato con un nome con un po’ di retroscena. È un triste ma necessario promemoria che, mentre Battlefield 1 è un gioco, si basa su eventi del mondo reale. Sono morti dei soldati, soldati veri.

Se siete appassionati di storia e siete affascinati dalle guerre mondiali nella storia, allora non potete perdervi questo gioco. È la nostra scelta per il miglior gioco sparatutto storico e realistico.

Valutazione degli editori: 4.5 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Miglior sparatutto Zombie Apocalypse – Left 4 Dead 2

C’è un detto: “Non c’è niente di meglio di un classico”. E mentre ci sono stati molti giochi di Zombie Apocalypse nel corso degli anni, alcuni con una grafica e un’atmosfera ancora migliori, pochissimi possono battere il fattore divertimento e la rigiocabilità di Left 4 Dead 2.

Vedi Prezzo più basso

Questo gioco ha quasi dieci anni, eppure è ancora uno dei giochi più giocati e più supportati dalla comunità, il gioco dell’apocalisse degli zombie. Il primo gioco, Left 4 Dead, presentava quattro personaggi che fanno la loro comparsa anche nel sequel, incontrando i quattro nuovi sostituti.

Mentre non è complicato come Borderlands 2, non è nostalgico come Doom, e non è realistico come Battlefield 1, Left 4 Dead 2 più che compensa con il puro divertimento e il gameplay.

Il gioco viene fornito con una serie di missioni di campagna per giocatore singolo. Ognuna di queste vi farà attraversare un mondo post-apocalittico pieno di zombie con altri tre compagni di IA. Sta a voi passare da un checkpoint all’altro per completare ciascuna delle missioni della campagna per giocatore singolo, il tutto combinandosi per raccontare una storia generale con colpi di scena strazianti in alcuni momenti.

Quando si tratta di zombie, non rimarrete delusi. Sono presenti tutti i tipi di non-morti infetti, dallo zombie senza cervello mediocre e senza cervello al temuto Tank e alla Strega da evitare. Il programma offre un’ampia varietà di sfide e spaventi che dovrete affrontare mentre raccogliete le armi, mantenete la salute e, in alcuni casi, portate la benzina per fare il pieno di benzina e scappare.

Ma la parte migliore del gioco, a parte la sua storia e il gameplay, è la sua longevità.

Si fa in un paio di modi.

In primo luogo, il gioco può essere giocato online in modalità singola o multiplayer senza troppi problemi per voi. L’esperienza è la stessa, tranne che giocare online dà ad altre persone il controllo sugli altri tre compagni.

In secondo luogo, e probabilmente l’elemento più significativo per la longevità del gioco, è la comunità di modding. Il gioco permette ai giocatori di creare mappe personalizzate che possono essere caricate e utilizzate dagli altri giocatori. Alcune sono mappe originali con le loro trame personalizzate. Altre sono omaggi ad altri giochi come Resident Evil. E molte altre sono solo sciocchezze; mappe ricche di azione che danno la possibilità di sparare a molti zombie e divertirsi a farlo.

Nel corso degli anni, molti mods e mappe, insieme a oggetti personalizzati, si sono fatti strada verso Steam. Inoltre, questi mods sono apparsi su altri siti web. A causa di tutto questo, Left 4 Dead 2 è ancora forte come uno dei migliori tiratori single-player in circolazione.

Valutazione degli editori: 5 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Miglior sparatutto all’aperto – Fallout New Vegas

I giochi sparatutto sono spesso lineari, il che significa che si parte da una fase, si procede con la successiva, si sciacqua e si ripete fino alla fine del gioco. Fallout New Vegas, tuttavia, fa saltare questa nozione.

Vedi Prezzo più basso

Si può sostenere che Fallout New Vegas è un RPG, e non è un vero e proprio gioco sparatutto. Tuttavia, poiché il gioco gioca come uno sparatutto in prima persona in tempo reale (per non parlare delle decine di pistole, armature e altre armi), allora conta sicuramente. E quando si tratta dell’esperienza dello sparatutto in singolo, è lassù tra le élite.

La storia è in un futuro post-apocalittico, ma che non è andato oltre la tecnologia del tubo a vuoto. Quindi è surreale vedere le immagini degli anni Cinquanta mescolarsi con concetti fantascientifici avanzati, come le rovine di un coupé antigravità. Una massiccia guerra nucleare ha devastato il mondo, e sta a te, un abitante del caveau, farti strada nel mondo e fare praticamente tutto ciò che vuoi.

Il concetto di mondo aperto del gioco non detta dove andrai e cosa farai, a differenza della maggior parte degli sparatutto in prima persona. Al contrario, siete liberi di esplorare e fare innumerevoli cose possibili nel gioco senza dovervi mai attenere alla trama principale.

Ora vi chiederete, perché abbiamo messo un gioco molto più vecchio, invece del più recente Fallout 4?

Il motivo è che con i numerosi DLC di Fallout: New Vegas, e se si gioca su PC, mods della comunità, l’esperienza dello sparatutto per giocatore singolo diventa molto migliore. Volete farla sembrare ancora di più un gioco FPS? I mod per rendere le riprese molto più dinamiche e accurate esistono. Volete fargli avere un elemento di sopravvivenza più realistico? Mods. Texture di qualità superiore per stare al passo con i moderni standard di gioco? Mods pure.

Con una fantastica storia principale e dozzine di trame side-quest molto avvincenti, più una dinamica terra desolata da esplorare, la nostra scelta per il miglior gioco sparatutto open-world è Fallout: New Vegas.
Valutazione degli editori: 4.5 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Miglior tiratore di Robot Gigante – Titanfall 2

Chi ha detto che i migliori tiratori single-player devono coinvolgere solo le persone? Se sei un fan dei robot futuristici giganti che si lanciano a duello e si sparano grandi pistole l’un l’altro, allora Titanfall 2 è il gioco che fa per te. Titanfall 2 ha lavorato sul negativo principale del primo gioco: la mancanza di un’esperienza per giocatore singolo. Titanfall 2 cambia questo, però, e lo fa in grande. La campagna per giocatore singolo vale bene i soldi per l’acquisto di questo amatissimo sequel.

Vedi Prezzo più basso

A prima vista, Titanfall 2 sembra il tuo generico gioco sparatutto di fantascienza. Assumi il ruolo di un personaggio ribelle che guida una banda di combattenti della resistenza contro una grande società senza cuore. Si arriva a ereditare il Titan del tuo mentore, praticamente un gigantesco robot vestito che è anche in grado di pensare e sentire per se stesso. Ha una formula semplice e collaudata che il gioco può eseguire brillantemente, e si sviluppa in una storia profonda che è più di quanto sembri.

I controlli sono superbi. Ci si sente davvero come se si fosse in pieno controllo di un robot gigante, insieme a tutte le campane e i fischietti. Combinate questo con un brillante e interattivo level design che integra il fatto che siete in controllo di un mech gigante, e avete gli orpelli per un eccellente sparatutto in singolo giocatore.

Le poche lamentele possibili, tuttavia, includono il fatto che l’esperienza per giocatore singolo sia un po’ troppo breve e che abbia un tipo di gioco lineare. Tuttavia, c’è molto valore di replay cercando di vedere quali risultati si potrebbero ottenere facendo scelte diverse nei momenti essenziali del gioco.

Quindi, se sei un grande fan dei robot da combattimento, Titanfall 2 è la nostra scelta per il miglior gioco sparatutto per giocatore singolo con robot gigante.

Ci sono molti altri giochi sparatutto per giocatore singolo là fuori, ma queste sono le nostre scelte per i migliori giochi sparatutto per giocatore singolo a cui puoi giocare oggi.
Valutazione degli editori: 4 out of 5 stars

Vedi Prezzo più basso


Storia dei giochi sparatutto

Prima di approfondire la storia dei giochi sparatutto, è essenziale notare che nell’industria dei videogiochi di oggi, i giochi sparatutto spesso si riferiscono a “sparatutto in prima persona” o FPS per abbreviare. Questi tipi di giochi moderni si intrecciano spesso anche con il tipo di gioco “sparatutto in terza persona”. Tuttavia, per il bene di questa discussione, inizieremo con la storia dei giochi sparatutto in generale prima di restringerla al genere più popolare e conosciuto dello sparatutto in prima persona.

I giochi sparatutto sono cresciuti in popolarità già da quando le prime macchine arcade e le prime console domestiche hanno assunto un ruolo di primo piano. In questo primo periodo, negli anni ’60 e ’70, la tecnologia per sviluppare uno sparatutto in prima persona non esisteva ancora. O nei casi in cui esisteva, era limitata e spesso si trovava solo in alcune macchine arcade. Per questo motivo, l’industria dei giochi sparatutto dell’epoca è piena di giochi di un sottogenere chiamato “shoot ’em up”. Si tratta di giochi semplici e divertenti in cui il giocatore deve solo muoversi a sinistra e a destra o su e giù mentre spara ai bersagli in avanti. Esempi famosi di questi primi shoot ’em up includono Space Invaders e Galaxian.

Questo genere ha dominato l’industria per molti anni e ha sfornato altri sottogeneri di giochi come i giochi “corri e spara”, che richiedevano di saltare e attraversare ostacoli. Forse l’esempio più famoso è la serie Contra. Durante questo periodo, anche il genere “shooting gallery” si è imposto e potrebbe essere considerato il predecessore del moderno genere FPS a venire.

I giochi di tiro al bersaglio simulano il popolare gioco del tiro al bersaglio di carnevale e si gioca o con un fucile leggero o con un normale controller. Mentre gioca da una prospettiva in prima persona, mancava il pieno controllo e la mobilità che il prossimo genere FPS avrebbe portato. Invece, lo schermo sarebbe stato bloccato in posizione o si sarebbe mosso da solo. Per tutto il tempo, il giocatore avrebbe mirato con la pistola leggera o il mirino tramite un controller. Ancora oggi, i giochi di tiro al bersaglio sono molto popolari, ma la maggior parte di essi sono relegati nelle sale giochi perché il genere è ormai più di nicchia quando si tratta di giochi casalinghi. Ciò è dovuto principalmente al punto d’appoggio che il genere del tiro a segno in prima persona si è assicurato.

Per molti anni, questi generi di giochi di tiro, insieme ai suoi sottogeneri, hanno dominato l’industria del gioco. Tuttavia, il genere degli sparatutto in prima persona era pronto a prendere il sopravvento ed era in incubazione da quando i primi prototipi FPS sono nati alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80.

Il primissimo gioco FPS ufficialmente riconosciuto è stato realizzato da un gruppo di studenti delle scuole superiori in un programma di lavoro-studio della NASA. All’epoca non era per intrattenimento, ma per studiare la fluidodinamica per le navicelle spaziali. Questo lavoro, chiamato “Guerra dei labirinti”, finì per espandersi fino a diventare un gioco sparatutto in prima persona. Si è persino evoluto fino a diventare un primitivo gioco online, con un massimo di otto persone in grado di giocare tramite ARPANET. Non molto tempo dopo, l’Università dell’Illinois ha ideato “Spasim”, che ha ampliato ulteriormente il multiplayer permettendo fino a trentadue giocatori. Considerando la tecnologia dell’epoca, i due giochi furono prodezze ingegneristiche e prepararono il terreno per l’ascesa del moderno genere FPS.

L’arrivo di Wolfenstein 3D e la nascita del moderno gioco FPS

Prima dei primi anni ’90, le prime varianti dei giochi FPS si insinuarono nel mercato e l’industria cominciò a prenderne atto. Tuttavia, nonostante i progressi tecnologici, non ha ancora preso piede. La maggior parte di questi giochi FPS erano una novità, ma mancava l’”oomph” per stupire e agganciare la maggior parte dei giocatori. Le cose cambiarono; tuttavia, quando uno sviluppatore di un software id di nome John Romero, insieme al programmatore id John Carmack, si rese conto di poter fare di meglio.

Nel 1992, arrivò Wolfenstein 3D. Wolfenstein 3D è un dinamico gioco sparatutto in prima persona. Grazie alla sua popolarità, è ampiamente accreditato come il capostipite del moderno genere FPS. È stato costruito utilizzando il culmine della tecnologia dell’epoca e ha fissato l’asticella per i futuri giochi FPS. Ciò che lo ha reso famoso e diffuso, tuttavia, è stato il suo rilascio shareware, che ha permesso alla stragrande maggioranza del mercato di provarlo gratuitamente prima di acquistare il gioco completo.

Ma mentre Wolfenstein 3D è considerato il primo vero gioco FPS, è Doom, che viene accreditato come il primo gioco FPS di grande successo ed è considerato la pietra angolare del genere. Doom, anch’esso sviluppato da un software id, ha seguito lo stesso formato di Wolfenstein 3D. Ma presentava una grafica e texture molto migliori, migliorava l’immersione con variazioni di altezza e illuminazione, e aveva un’azione molto più emozionante. Presentava anche PVP o partite giocatore-versus-giocatore, che si chiama “Deathmatch” ed è diventato un termine popolare ancora oggi usato.

Doom è un successo e i seguiti del franchise sono ancora oggi in corso. Tuttavia, all’epoca, ha causato molte polemiche a causa della sua violenza, delle immagini che mostravano demoni e altre iconografie infernali, e della natura oscura in generale. Ancora oggi, gli sparatutto in prima persona causerebbero polemiche a causa della violenza realistica rappresentata in alcuni giochi. Tuttavia, il genere continua ad essere molto popolare, e gli studi che hanno smentito il collegamento dei videogiochi con la violenza del mondo reale hanno contribuito a temperare la percezione del pubblico.

Oggi, ci sono decine, se non centinaia di giochi FPS, tutti divertenti per i milioni di videogiocatori di tutto il mondo. E possono essere classificati in due categorie di base: offline e online.

Offline vs. Online FPS Gaming

Anche durante i primi giorni di gioco FPS, da Doom to Quake a Half-Life e oltre, un elemento chiave è la possibilità di giocare contro altre persone. Prima della diffusione della connettività internet, questo era per lo più attraverso le reti locali o LAN. Tuttavia, una volta che internet si è diffuso, i giochi si sono adattati rapidamente alla nuova tecnologia. I giochi hanno poi permesso ai giocatori di competere tra loro da tutto il mondo.

Questa tendenza, tuttavia, è una spada a doppio taglio. Electronic Arts ha infamatamente dichiarato “fuori moda” i giochi offline per un solo giocatore, affermando che “l’innovazione è in linea”. E in una certa misura, sono corretti. Ma ci sono alcuni svantaggi nell’avere un gioco che dovrebbe essere giocato solo online e con altri giocatori.

  1. Affidarsi alla connettività – I giochi sparatutto online possono essere divertenti, ma il vostro divertimento si basa anche sulla velocità della vostra connettività. Certo, l’internet moderno è già abbastanza veloce, tanto per cominciare. Tuttavia, possono entrare in gioco altri fattori che possono ostacolare il vostro gioco. Ad esempio, i server dello sviluppatore del gioco potrebbero essere sottoposti a manutenzione o sono lenti, tanto per cominciare, il che vi renderà incapaci di giocare. Se anche altre persone utilizzano il vostro internet di casa, potreste subire un ritardo e trovarvi in una situazione di svantaggio. In un gioco in cui sono necessarie decisioni e azioni per una frazione di secondo, l’esperienza di un’alta latenza può fare la differenza tra vittoria e sconfitta. I migliori tiratori single-player, tuttavia, non hanno questo problema. Certo, i migliori giochi fps hanno opzioni multiplayer e online. Tuttavia, un gioco con una grande base per giocatore singolo vi darà ore di divertimento a prescindere. Se un gioco ha una modalità single-player ricca e guidata dalla storia, non sarà necessario connettersi a internet per avere un’esperienza online.
  2. Interazione sociale forzata – A volte, tutto quello che vuoi è tornare a casa, avviare il gioco e giocare da solo per rilassarti e distenderti. Tuttavia, se un gioco FPS non ha una modalità storia in single-player, questo è un problema. E con internet così com’è, con un sacco di giocatori tossici che non vedono l’ora di trollarsi e di fare i cretini con gli altri giocatori, le persone che vogliono godersi un’ora o poco più di gioco in pace non potranno farlo con i giochi sparatutto online, ma i migliori sparatutto in single-player lo permetteranno. I giochi lo fanno attraverso la modalità storia per giocatore singolo o la modalità “multiplayer” che vi permetterà di giocare con i bot di IA. I bot AI sono ora più intelligenti e più impegnativi rispetto a dieci anni fa e forniscono vari livelli di difficoltà per il vostro divertimento di gioco. Non dovrete avere a che fare con comportamenti tossici e potrete comunque giocare con altri “giocatori” senza dover essere online.
  3. Tempo di gioco incontrollabile – Se sei in difficoltà a giocare a giochi sparatutto online con altri giocatori, perdi praticamente il controllo del tuo tempo di gioco. Certo, puoi iniziare in qualsiasi momento e andartene in qualsiasi momento, ma se lo fai, macchierai la tua reputazione online e sarai conosciuto come il giocatore che abbandona i giochi di squadra a piacimento. Inoltre, giocare online con altri giocatori significa mettere in pausa il gioco per fare altre cose è praticamente impossibile. Vuoi fare una pausa per il bagno nel bel mezzo di uno scontro a fuoco? Beh, tienila dentro finché non vinci o vieni ucciso e devi aspettare un respawn. Volete concludere la serata perché la mattina avete il lavoro? Assicuratevi che i vostri obiettivi di squadra siano completi o fate capire ai vostri compagni che abbandonerete la partita prima che finisca. Il tuo tempo di gioco dipende da altre persone, il che può essere fastidioso se il tuo tempo di gioco è limitato, per cominciare. Con i tiratori singoli offline, tuttavia, puoi iniziare quando vuoi, salvare il tuo gioco quando finisci e continuare un altro tempo. Se avete intenzione di fare una pausa veloce per andare in bagno, o fare uno spuntino, o camminare per sgranchirvi le gambe, è possibile. Il vostro tempo è ancora il vostro tempo, e non siete in obbligo con gli altri. Non solo, i migliori tiratori single-player non vi fanno aspettare per i server di gioco. Nei momenti di punta, alcuni giochi sparatutto online vi faranno fare la coda e aspetteranno un gioco disponibile a cui potrete collegarvi. Se siete sfortunati, questo può richiedere un bel po’ di tempo. Con gli sparatutto per giocatore singolo, nel momento in cui carichi il tuo gioco o inizia un gioco multiplayer con i bot AI, sei pronto a partire. Nessuna attesa, nessun ritardo.

Questi sono solo alcuni dei fattori da considerare quando si sceglie di giocare a sparatutto multiplayer online o i migliori tiratori single-player offline. In ogni caso, tuttavia, la vostra esperienza di gioco sarà influenzata in modo significativo da come il vostro gioco ci ha impostato. Sia che utilizziate una console, un PC desktop o un portatile da gioco, il vostro hardware e le vostre periferiche sono fondamentali. Assicurarsi che la vostra configurazione sia appropriata può rendere la vostra esperienza di gioco molto più piacevole.

La migliore configurazione per i giochi sparatutto per giocatore singolo

Che tu stia giocando su un PC desktop, una console o un laptop, avere la configurazione giusta migliorerà notevolmente la tua esperienza di gioco per giocatore singolo. Certo, si può giocare con l’hardware di default, e questo va bene, ma se si vuole la migliore esperienza di gioco, ottenere le cose giuste è molto importante.

Ecco alcuni consigli per ottenere il setup ideale per i migliori tiratori single-player disponibili oggi.

  1. Ottieni la migliore GPU – A meno che tu non stia giocando in una console, puoi aggiornare la tua GPU a una delle più moderne oggi disponibili. Non è necessario ottenere il più high-end (anche se se il vostro budget può permetterselo, allora sarebbe perfetto), ma ottenere una GPU moderna funzionerà a meraviglia per il gioco. I nuovi giochi sparatutto richiedono molta potenza di elaborazione grafica, a causa degli effetti speciali, del numero di elementi sullo schermo e così via. Oltre ad ottenere la GPU migliore, il vostro denaro può comprare, assicurandosi che abbia il driver più aggiornato farà miracoli. Se avete la GPU giusta per il lavoro, praticamente tutti i titoli degli sparatutto single-player tripla A sono alla vostra portata.
  2. Ottieni abbastanza RAM – La GPU è essenziale, ma la RAM è altrettanto cruciale. La RAM permette di giocare il gioco più velocemente e senza problemi. Un sistema gestirà facilmente un intenso scontro a fuoco con molti elementi sullo schermo con una RAM più che sufficiente. I sistemi moderni faranno bene ad avere almeno 8 GB di RAM, quindi avere almeno questo è fondamentale. L’ultima cosa di cui avete bisogno in un gioco sparatutto per giocatore singolo è di sperimentare il lag in un momento critico, solo per ritrovarvi gravemente danneggiati o uccisi una volta che il lag si calma. Non solo è frustrante, ma può anche ostacolare il vostro progresso e il divertimento generale del gioco. Quindi prendete abbastanza RAM e sarete pronti a partire.
  3. Usa le periferiche giuste – Che si tratti di un controller, o tastiera e mouse, avere le migliori periferiche per il tuo gioco sparatutto non solo ti farà immergere di più ma renderà anche il gioco molto più divertente. Mentre molte persone si comportano bene con un controller (se si gioca su una console, questa è l’impostazione predefinita), la maggior parte delle persone, soprattutto quelle che giocano su un PC desktop o un portatile da gioco, opteranno per una configurazione di tastiera e mouse.Una tastiera e un mouse normali vanno bene; tuttavia, per massimizzare la vostra esperienza di gioco, è bene avere una tastiera e un mouse da gioco. Queste periferiche funzionano in modo simile alle loro normali controparti. Tuttavia, una mouse da gioco avrà spesso più pulsanti a cui si possono vincolare i comandi, oltre ad avere opzioni DPI per modificare la reattività e la precisione del cursore. In questo modo sarà più facile eseguire i diversi comandi senza dover premere combinazioni di pulsanti, e vi permetterà di mirare correttamente il vostro mirino con la sensibilità e l’accuratezza che desiderate.Allo stesso modo, le tastiere da gioco hanno anche altre caratteristiche non presenti nelle tastiere normali. Le tastiere da gioco spesso hanno luci a LED per consentire il gioco di notte o in condizioni di scarsa illuminazione, hanno tasti più durevoli e reattivi per azioni intense e altro ancora. Avere la tastiera giusta permetterà una facile navigazione nel mondo 3D del vostro gioco sparatutto in modo comodo ed efficiente.
  4. Display e sistema audio corretti – Per completare la migliore configurazione per i giochi sparatutto, è necessario avere un display corretto e un sistema audio appropriato. Una buona GPU e un sistema veloce tramite una sufficiente quantità di RAM non possono fare molto. Se il vostro schermo è scarso e l’audio è piatto, può togliere l’esperienza di gioco.Un buon monitor, smart TV, o proiettore può migliorare l’esperienza visiva del gioco . Quando si tratta di audio, un buon set di altoparlanti surround sound o una cuffia da gioco fa il lavoro. Ti permette di sentire il gioco con precisione, ogni proiettile rimbalza, ogni passo, ogni colpo di pistola. A cuffie da gioco è un’alternativa quando i suoni forti non possono essere riprodotti in casa o nell’appartamento. E anche se non avrete bisogno dell’attacco per il microfono perché giocherete in modalità single-player e offline, un buon auricolare da gioco offre una buona simulazione di un sistema audio surround e offre gli stessi vantaggi.

Con la corretta impostazione di gioco, potrete godervi al massimo i migliori giochi sparatutto per giocatore singolo. Ma quali sono esattamente i migliori sparatutto per giocatore singolo disponibili oggi? Qui di seguito i nostri migliori tiratori!

0 Shares:
You May Also Like
Read More

Migliori mouse gaming wireless

Un mouse è facilmente uno dei gadget informatici più riconoscibili al mondo e, nonostante l’ascesa dei touchpad e…
Read More

Migliori giochi VR PC

La realtà virtuale è arrivata sul PC. Questa tecnologia ti porta all’interno del mondo di gioco stesso, non…
Read More

Migliore webcam PC

Se avete deciso di dare una chance al blogging dei videogiochi, allora avere la migliore webcam per lo…
Read More

Migliori tastiera da gaming

Quali unità sono le migliori tastiere da gaming possono essere diverse a seconda di chi si chiede. Proprio…