Miglior mouse per Fortnite

Ultimo aggiornamento su da Nicholas Frost

I giochi di Battle Royale sono una vera e propria mania al giorno d’oggi. Fortnite è in testa con 250 milioni di giocatori all’inizio del 2019. I giocatori combattono in modo spettacolare tra di loro, con destrezza, riflessi veloci e strategia per superare in astuzia e superare i loro nemici.

Mentre le abilità sono indubbiamente importanti, i giocatori professionisti sanno che è necessario l’hardware giusto da abbinare. Per un gioco come Fortnite che richiede ai giocatori di essere reattivi e agili sul campo di battaglia, ciò significa che avrete bisogno degli strumenti giusti per far emergere le vostre abilità di gioco. Senza le giuste periferiche di gioco per tenere il passo, non sarete in grado di scatenare tutto il vostro potenziale.

Ecco perché il vostro mouse ha la massima priorità con un gioco di tiro come Fortnite.

Certo, puoi rimanere con un comune mouse da consumatore, ma questo sarebbe un notevole ostacolo alle tue capacità. Un giocatore come te avrà bisogno di un mouse da gioco corretto che possa soddisfare le esigenze di un vero giocatore.

La differenza sarà notte e giorno. Ottenere un mouse da gioco in buona fede avrà un enorme impatto sulla vostra precisione e reattività, così come sulla fatica della mano e del polso. Questi miglioramenti si traducono in una migliore esperienza di gioco complessiva.

Quindi, se volete davvero dominare in Fortnite, avrete bisogno del mouse da gioco giusto.

Abbiamo creato questa guida completa per aiutarvi a scegliere il mouse più adatto alle vostre esigenze di gioco e al vostro budget.

Cosa dovresti sapere prima di scegliere un mouse da gioco

DPI

Una delle specifiche ricercate di qualsiasi mouse da gioco è il suo DPI o “Dots Per Inch”. Alcuni lo chiamano anche “Conta per pollice”. È una delle caratteristiche più commercializzate di un mouse da gioco, che dà l’impressione che questo valore magico sia un fattore enorme quando si tratta di scegliere un mouse. Dovrete quindi avere familiarità con ciò che è e come influisce sul vostro gameplay.

In poche parole, il DPI determina la sensibilità del mouse. DPI misura quanti pixel sul vostro schermo il cursore si muoverà per ogni pollice che muovete il mouse. Indica fondamentalmente quanta distanza dovrete muovere il mouse per registrare la stessa quantità di movimento del cursore sul vostro schermo.

Ciò significa che un’impostazione di DPI del mouse più bassa richiede di muovere fisicamente il mouse di più per far muovere il cursore ad una certa distanza. Ma se si imposta il DPI del mouse più alto, allora si dovrà muovere fisicamente il mouse meno per ottenere la stessa quantità di movimento del cursore.

I mouse da gioco hanno tipicamente un DPI di 12.000, e quelli di fascia più alta e più costosi possono arrivare fino a 16.000. Il Razer Deathadder Elite è un buon esempio di un budget mouse da gioco che può avere un massimo di 16.000 DPI. Ora, vi starete chiedendo: quanto è necessario per voi ottenere il mouse da gioco che ha un alto DPI?

Per rispondere a questa domanda, dovete chiedervi come pensate di usare il vostro mouse come giocatore. Preferisci usare la mano su un’area più ampia con movimenti rapidi e ampi? Oppure preferisci usare la mano su un’area più piccola con movimenti più precisi e brevi del mouse? La questione si riduce al tipo di giocatore che sei e che ti aiuterà a raggiungere la tua personale coordinazione occhio-mano ottimale.

Allora, come può la DPI influenzare la vostra precisione e la vostra mira in un gioco come Fortnite?

Se vuoi essere più conservatore con i movimenti della mano, allora è meglio impostare il tuo DPI più alto. Sarete in grado di mirare e guardarvi intorno senza dover muovere troppo la mano, il che significa anche che il vostro polso potrebbe essere meno affaticato. Tuttavia, questo significa che avrete bisogno di un controllo della mano più stabile, soprattutto in situazioni che richiedono di mirare con precisione. In una frenetica situazione di combattimento ravvicinato, potreste trarre maggiori benefici da un DPI più alto, poiché potete girare e guardare più velocemente.

Nel frattempo, la maggior parte dei giocatori otterrà una migliore precisione di mira con un DPI più basso, dato che c’è molto spazio per muovere la mano e fare piccoli movimenti per regolare la mira. Ad esempio, l’utilizzo di un fucile da cecchino trarrebbe vantaggio da una DPI più bassa, dato che si è meno inclini a muovere troppo il reticolo accidentalmente, il che si traduce in una maggiore precisione di mira.

C’è molta pubblicità diretta al DPI del mouse, che può fare pressione su alcuni aspiranti acquirenti per ottenere un mouse con un DPI elevato. Tuttavia, è quello che è: l’hype. I giocatori professionisti cadranno solo intorno ai 2000 DPI. E alcuni lo fissano addirittura a meno di 1.000. E’ un bel problema quando si tratta delle capacità di 10.000 e oltre DPI dei topi da gioco di fascia alta. Perché qualcuno vorrebbe comprarli?

Quei mouse in grado di avere un DPI elevato hanno impostazioni regolabili. Quindi l’ovvio vantaggio è che avrete molto spazio per sperimentare. A parte questo, se i professionisti non hanno nemmeno bisogno di aumentare il livello di DPI, allora è probabile che non ne avrete nemmeno bisogno. Ma almeno si sa che si ha la possibilità di farlo se si decide di ottenere un mouse ad alta DPI. Alcuni mouse hanno la possibilità di modificare le impostazioni DPI istantaneamente durante il gioco, il che può essere utile se si vogliono impostazioni DPI variabili per diversi scenari.

Tasso di polling

Il mouse riporta la sua posizione al computer a determinati intervalli, che è indicata dal tasso di polling misurato in Hz. Un mouse che ha una frequenza di polling di 500Hz significa che riporta al computer 500 volte al secondo. In millisecondi, un mouse che ha una frequenza di polling di 500Hz segnala ogni 2ms.

Avere una frequenza di polling elevata significa che si riduce il ritardo tra il movimento fisico del mouse e il tempo necessario al computer per riconoscere il movimento. Questo è particolarmente utile se state giocando a un gioco come Fortnite, dove dovrete reagire il più velocemente possibile.

Velocità di tracciamento e accelerazione

I mouse hanno una certa velocità massima che possono registrare i vostri movimenti della mano. La velocità di tracciamento viene misurata tramite IPS o “pollici al secondo”. Così un mouse con 50 IPS può registrare una velocità di movimento della mano fino a 50 pollici al secondo. Se si va oltre la capacità dell’IPS, il cursore potrebbe diventare a scatti, poiché il mouse non riesce a tenere il passo abbastanza velocemente con i rapidi movimenti della mano. Una maggiore velocità di tracciamento significa che non dovete preoccuparvi di muovere il mouse troppo velocemente.

I movimenti della mano dipendono anche dall’accelerazione. Se accelerate il mouse troppo velocemente, il mouse potrebbe non essere in grado di registrare con precisione il vostro movimento. La accelerazione massima che un mouse può gestire è indicata da g, relativa all’accelerazione gravitazionale. Come riferimento, i normali movimenti del braccio umano possono cadere intorno ai 10 – 15g. Più alto significa che il mouse sarà ancora in grado di funzionare correttamente quando con rapidi movimenti accelerati.

Sensore ottico e laser

Il mouse funziona riflettendo la luce dalla sua base. Quando si sposta il mouse, il sensore rileva poi il riflesso per tradurlo nel movimento che avviene sul cursore. Sia i mouse ottici che quelli laser funzionano in questo modo, quindi la differenza tra loro è la fonte di illuminazione che utilizzano. Il mouse ottico utilizza la luce LED, mentre il laser utilizza un laser.

La distinzione ovvia è che i mouse ottici non funzionano correttamente su una superficie lucida o di vetro, a causa della luce che utilizzano. A mouse pad o superficie non lucida è un must per i mouse ottici. I mouse laser possono essere utilizzati su superfici trasparenti o lucide e altro ancora.

È necessario notare, tuttavia, che i mouse laser, a causa della tecnologia laser che utilizzano, tendono a raccogliere più informazioni rispetto ai mouse ottici. Potrebbe sembrare una buona cosa, ma può portare a movimenti indesiderati o nervosi di tanto in tanto, il che non sarà una buona cosa durante intensi scontri a fuoco quando il vostro puntamento richiede la massima precisione. Non preoccupatevi, perché quei momenti saranno rari.

Allora, quale scegliere? I topi ottici sono allettanti perché sono meno costosi. Se usate il mouse su un tappetino o su una superficie non lucida, allora è meglio prendere un mouse ottico. Se si utilizza il mouse su vari tipi di superfici, un mouse laser è un’opzione più affidabile. Ma dato che sei un giocatore, è probabile che avrai una tua postazione di gioco dove un tappetino per mouse è un must.

Senza fili o cablata?

La scelta tra mouse wireless e wired può essere una scelta difficile per alcuni. Dovrete soppesare i pro e i contro di un mouse wireless rispetto a uno cablato. La domanda più frequente è la seguente: l’utilizzo di un mouse wireless significa che il ritardo di input avrà un impatto significativo sul mio tempo di risposta?

Innanzitutto, ottenere un mouse con cavo presenta il problema che i cavi sono una seccatura. Se si pensa in termini estetici, un mouse con cavo potrebbe contribuire a far apparire la vostra stazione di gioco ingombrante. Al contrario, il mouse senza fili ha un aspetto molto più ordinato.

Un mouse wireless apre anche la mobilità e la portabilità. Avrete più libertà di posizionare il mouse, senza dovervi preoccupare che il cavo vi limiti o che si aggrovigli in qualche modo. Tuttavia, un mouse wireless tende ad essere più pesante, soprattutto perché ha bisogno di una batteria. Quindi, se avere un mouse più leggero è un must assoluto per voi, allora un mouse con cavo sarebbe una scelta migliore.

E la durata della batteria? Mentre i mouse cablati assorbono l’energia tramite il cavo, i mouse wireless utilizzano invece le batterie. Il compromesso nei mouse senza fili è che dovrete acquistare e sostituire la batteria di tanto in tanto. Fortunatamente, le batterie possono durare a lungo, dato che un mouse non deve assorbire così tanta energia, e sono facilmente sostituibili, quindi la durata della batteria non è nulla di cui preoccuparsi. Basta assicurarsi di avere sempre una batteria di riserva pronta per una rapida sostituzione. Non volete rimanere a corto di batterie nel bel mezzo del vostro gioco – o peggio, durante una situazione di alta posta in gioco.

Quindi si tratta di capire se il filo vi darà un vantaggio in termini di ritardo di ingresso, che è la quantità di tempo necessario al gioco per registrare il vostro movimento fisico del mouse o l’azione. Questo viene misurato in millisecondi, e l’utente medio avrà difficoltà a trovare la differenza tra un mouse e un altro con un ritardo di input sempre leggermente inferiore. Per un giocatore, tuttavia, la differenza può essere più cruciale quando il gioco richiede un tempo di risposta rapido.

A causa della fisica, un mouse wireless avrà un ritardo di input maggiore rispetto a un mouse cablato. Un filo significa che i segnali viaggeranno più velocemente e in modo più affidabile. Fortunatamente, un mouse wireless moderno, anche non da gioco, avrà una differenza di ritardo quasi impercettibile rispetto a un mouse cablato. La tecnologia wireless è diventata abbastanza veloce e affidabile da far sì che i giocatori possano essere sicuri che il ritardo dei mouse wireless non avrà praticamente alcun effetto quando si tratta di esigenze di gioco intense. Tuttavia, se si desidera ancora il tempo di risposta più veloce possibile per il mouse, allora un mouse cablato sarà la strada da percorrere.

Se volete il meglio di entrambi i mondi, allora alcuni mouse da gioco permettono sia la connettività wireless che cablata. Questi sono dotati di un cavo USB staccabile. Con questo, non sarà necessario alcun compromesso, e si ottengono quasi tutti i vantaggi di entrambe le opzioni. Quelli tendono ad essere più costosi, quindi il vostro budget potrebbe limitare questa opzione.

Con la nostra guida, abbiamo fatto raccomandazioni separate per entrambe le opzioni cablate e wireless.

Pulsanti personalizzabili

Dal momento che i giochi competitivi richiedono ai giocatori di destreggiarsi tra una varietà di comandi e ingressi, i mouse da gioco hanno pulsanti programmabili che è possibile mappare su una certa funzione. Se si sta giocando un gioco di battaglia royale, è possibile mappare questi pulsanti per le azioni spesso utilizzate. Invece di usare la mano della tastiera, si può facilmente fare clic sui pulsanti del mouse mappati.

Avere questi pulsanti extra a disposizione può rendere la vostra esperienza di gioco più snella e conveniente. Potrebbe richiedere un po’ di tempo per abituarsi, ma quando lo farete, vi darà un vantaggio competitivo rispetto ad altri giocatori che usano solo topi normali.

Uso per mancini o destrimani

Lo standard per il design dei mouse, con dispiacere di molti utenti mancini, è quello di accogliere la mano destra. Lo si può vedere nel modo in cui la forma e la curva del mouse si adattano perfettamente agli utenti destrorsi. Essere un giocatore mancino significa che le opzioni per i topi da gioco sono più limitate. Dopo tutto, il mercato dei topi da gioco si adatta meglio alle esigenze dei destrimani.

Per fortuna, i marchi hanno prodotto dei modelli destinati a un uso ambidestro, come i Logitech G300. Se volete un mouse da gioco per soli mancini, allora il Razer Deathadder è la vostra migliore e unica opzione. Quindi ricordatevi di scegliere il design corretto se siete mancini.

Stile Grip

Se non siete stati veramente coscienti del modo in cui afferrate il vostro mouse, allora forse il momento è adesso. Ci sono tre modi per tenere il mouse: l’impugnatura con il palmo della mano, l’impugnatura con gli artigli e l’impugnatura con la punta delle dita. Il vostro stile di impugnatura può essere la base per la dimensione del vostro mouse.

La maggior parte dei giocatori ha come impostazione predefinita l’impugnatura a palmo, poiché è la più comune. Questo è quando la mano – in particolare il palmo, l’indice e il medio – si appoggia completamente sulla superficie del mouse, mentre il pollice e il mignolo sono rilassati sui lati. Il miglior tipo di mouse in questo caso sarebbe un mouse di alto profilo, il che significa che il palmo avrà una superficie più ampia su cui poggiare.

L’impugnatura ad artiglio prevede che il dito medio e l’indice siano inarcati mentre il palmo è ancora appoggiato sul mouse. Con questo, le vostre dita possono compiere azioni più veloci e precise. Il mouse migliore in questo caso è quello con un profilo alto o medio.

L’impugnatura con la punta delle dita è come l’impugnatura ad artiglio, solo che il palmo è sollevato dal mouse. Questo stile di impugnatura permette movimenti più veloci e agili, ma è anche il più faticoso per la mano. Un mouse con un profilo più piccolo completerà questo stile poiché è leggero e agile.

Qualunque sia il vostro stile, il modo migliore per scoprire se il vostro mouse vi si adatta bene è provarlo personalmente per determinare quale profilo e design sono più comodi per voi.

Durabilità

I giocatori hanno bisogno di un mouse che possa resistere a tutto ciò che gli si lancia contro. Va da sé che il mouse deve avere una solida qualità costruttiva. Se il vostro mouse si sente a buon mercato, questo dovrebbe essere un segnale di avvertimento della sua durata.

Si consiglia di controllare anche la durata di vita del mouse. I produttori testano la durata dei pulsanti del mouse vedendo quanti click possono sopportare. Anche se vi piacerà non incontrare mai così tanti clic, almeno avrete la tranquillità di sapere che il vostro mouse è progettato con la longevità in mente.

Design

Prima di tutto, avrete bisogno di un design che possa soddisfare le vostre esigenze di comfort. Se questo è fuori luogo, allora potete scegliere tra topi dal design più sobrio o aggressivo. I topi con un design semplice sono più discreti e si integrano bene in un ambiente d’ufficio o professionale. I topi con un design più aggressivo per i giocatori si distinguono di più e sembrano più adatti a un gioco serio. Ad esempio, il Logitech G703 ha un design minimalista con curve conservatrici, mentre il G502 ha un design più spigoloso e più affilato che urla gamer.

La maggior parte dei topi da gioco è dotata anche di retroilluminazione. Se volete una maggiore personalizzazione, prendete un mouse che abbia un’illuminazione RGB personalizzabile in modo da poterlo colorare secondo i vostri gusti.

Anche se questo non ha un impatto diretto sul vostro gameplay, il design del mouse dovrebbe anche ispirarvi. Non sarebbe meglio procurarsene uno che vi faccia sentire più pronti e stimolati a giocarci? Poiché si tratta di una questione di preferenze personali, fidatevi della vostra sensibilità e scegliete il design del mouse che attira la vostra attenzione.

Qual è il miglior mouse da gioco per il vostro budget? <f2

Ora, siete a conoscenza delle specifiche necessarie da considerare nella scelta di un mouse da gioco. Ora avete un’idea di come dovrebbe essere il vostro mouse da gioco perfetto. Ed è probabile che ce ne sia una per voi, anche se il vostro budget detterà le vostre opzioni.

Fortunatamente, i marchi di gioco sono abbastanza premurosi da creare mouse da gioco per vari budget. Ecco perché abbiamo determinato i migliori topi da gioco per soddisfare il vostro budget specifico: sotto i 25, 50, 100 e 200 dollari.

Il miglior topolino per Fortnite: Wired Gaming Under $25

Logitech G300s

;ACQUISTA SU AMAZON

C’è un mouse che si distingue dal resto del concorso di budget: il Logitech G300s. È il più forte concorrente per le opzioni del mouse budget proprio perché colpisce la maggior parte dei criteri importanti a un prezzo solido.

Il prezzo è basso ora è possibile perché il G300s è stato rilasciato nel 2011. Ma non lasciatevi ingannare dalla sua età. Questo mouse è capace come i topi da gioco più recenti. Il fatto che sia ancora tenuto in grande considerazione anche adesso dovrebbe dimostrare che si tratta di un mouse da gioco affidabile e durevole. Anche se Fortnite non c’era nel 2011, questo mouse è sicuramente perfetto per i giocatori di Fortnite più attenti al budget.

  • DPI: 200 – 2.500
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 60
  • Accelerazione: 20g
  • Connettività: Cavo USB
  • Pulsanti programmabili: 6
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 114 x 71 x 36 mm
  • Peso: 82 g
  • Durata del pulsante: 10 milioni di click

Il G300s ha un DPI massimo di 2.500, che non è così appariscente come molti topi da gioco di fascia alta, ma farà il lavoro di quasi tutti i giocatori della Fortnite. È anche in grado di cambiare le impostazioni DPI al volo. Basta scaricare il software di Logitech per accedere a tutte le funzioni che il mouse ha da offrire.

Ci sono sei pulsanti che è possibile mappare per le funzioni personalizzate, che è probabilmente sufficiente per la maggior parte dei giocatori. Ha anche un design ambidestro, quindi anche i giocatori di sinistra dovrebbero mettere questo mouse in cima alla loro lista.

Il mouse non ha quell’illuminazione appariscente e quelle caratteristiche high-tech che i mouse di fascia più alta fanno impazzire. Ma il suo costo e ciò che offre – un mouse senza fronzoli che sfoggia specifiche solide con una struttura resistente e confortevole che è sia per i giocatori mancini che per quelli destri – fa il lavoro in modo superbo.

Valutazione degli editori: 4 out of 5 stars

>ACQUISTO SU AMAZON


Miglior Mouse da gioco wireless sotto i 25 dollari

VicTsing Wireless Gaming Mouse

;ACQUISTO SU AMAZON

Un budget rigoroso non dovrebbe impedire di ottenere un solido mouse da gioco wireless. È qui che entra in gioco il VicTsing Wireless Gaming Mouse. A questo prezzo, si ottiene un design elegante, ergonomico e confortevole, completo di luci a LED che piacerà alla maggior parte dei giocatori. Il suo trasmettitore bluetooth può rimanere collegato fino a 15 metri di distanza senza interruzioni o ritardi, in modo da poter giocare senza interruzioni.

  • DPI: 800 – 2.400
  • Tasso di sondaggio: 250Hz
  • Accelerazione: 40g
  • Connettività: Bluetooth
  • Pulsanti programmabili: 3
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 76 x 127 x 102 mm
  • Peso: 113 g
  • Durata di vita del pulsante: 5 milioni di clic

Uno dei suoi pulsanti aggiuntivi viene utilizzato per passare istantaneamente da un’impostazione DPI all’altra. Ha cinque profili su cui si può passare: 800, 1.200, 1.600, 1.600, 2.000 e 2.400 DPI. Questo è conveniente se si desidera personalizzare le impostazioni DPI durante il gioco. Gli altri due pulsanti possono essere programmati in base alle vostre esigenze. Il mouse vanta anche una funzione di click silenzioso, quindi siete i benvenuti ad usarlo con discrezione in un ufficio o in una biblioteca.

La durata della batteria dura fino a 12 mesi o più, quindi non dovrete preoccuparvi che la vostra batteria muoia presto. La sua eccellente durata della batteria è favorita dalla sua tecnologia di risparmio energetico. Se non rileva alcuna attività dopo 8 minuti, si spegne automaticamente per evitare un inutile utilizzo della batteria. Se si spengono le sue luci LED, la batteria durerà ancora più a lungo.

Con un mouse come il VicTsing, andare senza fili con un budget limitato senza sacrificare qualità e funzionalità non è mai stato così facile.

Valutazione degli editor: 4 out of 5 stars

>;ACQUISTO SU AMAZON


Miglior mouse da gioco via cavo sotto i $50

Razer Deathadder Elite

;ACQUISTO SU AMAZON

Il Deathadder è un mouse iconico nel mondo del gioco, soprattutto perché spesso è stato visto usato nelle competizioni di esports. La sua prima iterazione è stata rilasciata nel 2006, e da allora è stato aggiornato per stare al passo con le esigenze dei giocatori professionisti. Il design, tuttavia, è rimasto lo stesso, e a ragione. Il suo design ergonomico facilmente riconoscibile soddisferà sia i giocatori veterani che quelli alle prime armi, in particolare quelli che usano l’artiglio e l’impugnatura a punta di dito.

  • DPI: Fino a 16.000
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 450
  • Accelerazione: 50g
  • Connettività: Cavo USB
  • Pulsanti programmabili: 7
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 70 x 127 x 44 mm
  • Peso: 96 g
  • Durata del pulsante: 50 milioni di click

Quando si tratta di funzionalità, il Deathadder porta le grandi armi sul campo di gioco. Con un DPI massimo di 16.000, avrete molto spazio per regolare le vostre impostazioni DPI preferite. Il suo tasso di polling è ad un enorme responso di 1000Hz, garantito per colmare il divario tra i ritardi di ingresso. Ancora più importante, ospita un sensore top di gamma della Pixart, che è noto per produrre i migliori sensori per mouse. Questo sensore è capace di 450 IPS ad un’accelerazione di 50g, che si traduce in una capacità di tracciamento suprema – perfetto per puntare con la massima precisione.

Il Deathadder è una bestia assoluta. E ora che si può ottenere per meno di 50 dollari, non vi deluderà assolutamente. La sua meritata reputazione lo ha reso un punto fermo per la comunità dei videogiochi, e non si allontanerà presto dalla lista dei migliori topi da gioco.

Valutazione degli editori: 4.5 out of 5 stars

>ACQUISTO SU AMAZON


Miglior mouse da gioco wireless sotto i $50

Corsair Harpoon RGB Wireless

;ACQUISTO SU AMAZON

Il Corsair Harpoon è una vendita forte con caratteristiche solide ad un prezzo interessante. Ha un design minimalista e sobrio che sembra molto solido nella mano. I lati hanno una struttura in gomma per una migliore presa, e la sua forma si presta bene a tutti gli stili di presa. C’è anche una retroilluminazione RGB che potete personalizzare a vostro piacimento.

  • DPI: Fino a 10.000
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 100
  • Accelerazione: 20g
  • Connettività: 2.4Ghz Corsair Slipstream Wireless / Bluetooth 4.2 / Cavo USB
  • Pulsanti programmabili: 6
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 60 x 115 x 40 mm
  • Peso: 99 g
  • Durata della batteria: 40 – 60 ore
  • Durata del pulsante: 50 milioni di click

L’arpione è dotato della tecnologia Corsair Slipstream Wireless. Utilizza una connessione a 2.4Ghz che vanta un tempo di ingresso inferiore a 1ms e una distanza fino a 10m. Se rileva qualsiasi interferenza, l’Intelligent Frequency Shift si attiva e il mouse cambia automaticamente le frequenze in modo da avere sempre un segnale forte e ininterrotto. Il mouse offre anche la possibilità di passare alla connettività bluetooth o cablata con un cavo USB in dotazione, che funge anche da caricabatterie. Non sarà più necessario installare batterie, poiché utilizza la sua batteria integrata che può durare fino a 60 ore, a seconda se si utilizza spesso la retroilluminazione RGB.

Per il suo prezzo, le prestazioni che offre sono anche superbe con 10.000 DPI, una frequenza di interrogazione di 1000Hz e una velocità di tracciamento di 100 IPS, quindi siete sicuri che i vostri scatti saranno accurati e precisi. Anche la qualità costruttiva lo fa sentire come se appartenesse ad una fascia di prezzo più costosa. I giocatori non rimarranno a desiderare di più. E possono sentirsi bene sapendo che non hanno dovuto rompere il banco per ottenere un eccellente mouse wireless come il Corsair Harpoon RGB Wireless.

Valutazione degli editori: 4.5 out of 5 stars

>ACQUISTO SU AMAZON


Miglior mouse da gioco cablato sotto i 100 dollari

Acciaierie Rival 710

;ACQUISTO SU AMAZON

Le confezioni di Steelseries Rival 710 in caratteristiche premium e un paio di trucchi che ne fanno valere il prezzo elevato.

  • DPI: 100 – 12.000
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 350
  • Accelerazione: 50g
  • Connettività: Cavo USB
  • Pulsanti programmabili: 7
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 72 x 124 x 42 mm
  • Peso: 135 g
  • Durata del pulsante: 60 milioni di click

Il punto di forza di questo modello è la sua modularità. Il sensore, l’impugnatura posteriore, i pulsanti laterali e il cavo sono tutti rimovibili. Questo rende la personalizzazione del mouse un gioco da ragazzi. È possibile collegare facilmente parti diverse e più recenti per soddisfare le vostre preferenze personali o per migliorare le prestazioni del mouse. Significa anche che il vostro mouse è a prova di futuro e pronto per le nuove tecnologie che la Steelseries metterà a punto.

Il mouse ha anche una simpatica funzione sotto forma di schermo OLED sul lato sinistro. Questa schermata può visualizzare vari design personalizzati o informazioni utili nel gioco, come il conteggio dei proiettili o la barra della salute. I giocatori potrebbero pensare a questo come a un espediente, e avrebbero ragione. Ma si tratta di una caratteristica che è ben fatta senza sacrificare nient’altro della funzionalità del mouse. Un’altra caratteristica gradita è il feedback tattile. È anche possibile personalizzarla per attivarla in certi momenti del gioco. Anche se questo può essere inutile per molti giocatori, è un’altra caratteristica aggiuntiva che migliora l’esperienza di gioco complessiva.

Insieme a tutti quei miglioramenti di qualità del gioco, la SteelSeries offre prestazioni eccellenti. Il 710 ospita il sensore TrueMove 3 sviluppato dalla Pixart. Indipendentemente dalle impostazioni DPI che si hanno, il mouse vanta un tracciamento 1:1 che è squisitamente fluido e reattivo.

Se avete il budget per questo, il mouse SteelSeries 710 è il miglior mouse da gioco a 100 dollari. Le sue prestazioni premium, l’alta personalizzazione e il design elegante non hanno eguali, lasciando i suoi concorrenti nella polvere.

Valutazione degli editori: 4.5 out of 5 stars

>ACQUISTO SU AMAZON

Miglior mouse da gioco wireless sotto i 100 dollari

Logitech G703

;ACQUISTA SU AMAZON

La Logitech G703 non è così rumorosa o appariscente come la concorrenza con il suo design semplice e minimalista. All’interno, tuttavia, il G703 racchiude in sé tutte le prestazioni di cui avrete bisogno da un mouse da gioco wireless.

  • DPI: Fino a 10.000
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 400
  • Accelerazione: 40g
  • Connettività: Tecnologia wireless Logitech Lightspeed
  • Pulsanti programmabili: 6
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 68 x 124 x 43 mm
  • Peso: 107 g
  • Durata della batteria: 24 – 32 ore
  • Durata del pulsante: 50 milioni di clic

Il G703 utilizza la tecnologia wireless Logitech Lightspeed con un tempo di risposta di 1 ms. Logitech sostiene di aver perfezionato tutti i suoi componenti per garantire la migliore esperienza wireless possibile. E con le sue prestazioni, non c’è motivo di non crederci. Il suo sensore ottico sviluppato da Pixart offre un’eccellente fluidità e reattività.

Il design semplice è molto confortevole ed ergonomico da usare. Ci sono delle impugnature in gomma posizionate sui lati per darvi un miglior controllo e comfort, qualunque sia il vostro stile di presa. C’è anche la possibilità di aggiungere o togliere pesi al mouse, in modo da poterlo ulteriormente adattare alle proprie preferenze. L’illuminazione RGB, luminosa e personalizzabile, completa bene il design sobrio.

Anche se può avere una durata media della batteria più breve, si ricarica velocemente con il cavo USB in dotazione. Tuttavia, se siete disposti a sborsare altri 100 dollari, c’è un’opzione per renderlo un mouse anche veramente wireless che non ha più bisogno di essere collegato per la ricarica. Entra in Logitech Powerplay, un tappetino per mouse che ricarica il mouse fino a quando lo lasci in cima, così non dovrai mai più preoccuparti di collegarlo. Se hai investito nell’ecosistema delle periferiche Logitech, il Powerplay sarà una gradita aggiunta al tuo arsenale.

Il design confortevole e minimalista, le prestazioni al top e le funzionalità wireless premium di Logitech G703 lo rendono il miglior mouse da gioco wireless a questo prezzo, a mani basse.

Valutazione degli editor: 4.5 out of 5 stars

>;ACQUISTO SU AMAZON

Miglior mouse da gioco sotto i 200 dollari

Logitech G502 Lightspeed

;ACQUISTA SU AMAZON

Se il denaro non è un problema per ottenere il miglior mouse da gioco possibile, allora per il miglior prezzo e il miglior rapporto prestazioni non cercare oltre il Logitech G502 Lightspeed.

  • DPI: 100 – 16.000
  • Tasso di sondaggio: 1000Hz
  • IPS: 400
  • Accelerazione: 40g
  • Connettività: Tecnologia wireless Logitech Lightspeed
  • Pulsanti programmabili: 7
  • Sensore: Ottico
  • Dimensioni: 75 x 132 x 40 mm
  • Peso: 114 g
  • Durata della batteria: 48 – 60 ore
  • Durata del pulsante: 50 milioni di click

Il G502 è stato a lungo uno dei preferiti dai fan, con la sua prima e seconda iterazione che è apparsa nel 2014 e nel 2017. Grazie al suo design confortevole e alle prestazioni al top, veterani e neofiti hanno giurato con questo mouse di offrire un’esperienza di gioco eccellente. Da allora, hanno chiesto a gran voce una versione wireless.

Logitech ha esaudito il loro desiderio con il G502 Lightspeed, che ora è diventato un altro dei preferiti per un mouse di qualità superiore mouse da gioco wireless . Come il G703, il G502 utilizza la tecnologia wireless Lightspeed che garantisce una forte connessione wireless. Anche il sensore è stato aggiornato rispetto alla sua precedente generazione. Ora, utilizza il sensore mouse più avanzato di Logitech, la HERO 16K, costruito per soddisfare le esigenze più rigorose dei giocatori professionisti.

Anche il sensore è stato progettato pensando all’efficienza energetica, in modo che il mouse possa durare fino a 60 ore. Ma se si desidera un’esperienza ancora più comoda, il G502 è compatibile con il mouse pad di ricarica wireless Logitech Powerplay. Sotto il mouse si trova il modulo Powercore. Se abbinato al tappetino Powerplay, la carica del mouse verrà sempre ricaricata. È una coppia perfetta: un caricabatterie wireless avanzato per un mouse wireless.

Sarà difficile trovare qualcosa di interessante su questo mouse. Il suo design rimane elegante e futuristico anche ora. La forma ergonomica è comoda per qualsiasi stile di impugnatura, in modo da poter giocare per ore senza affaticamento della mano. L’illuminazione RGB può essere personalizzata a proprio piacimento con un ampio spettro di colori.

In qualche modo, l’hanno anche reso più leggero del G502 originale, nonostante il Lightspeed sia un mouse senza fili. E se volete regolarne il peso, ha dei pesi aggiuntivi opzionali che potete fissare alla base. Forse l’unica cosa di cui ci si può lamentare è che se si sceglie di utilizzare il peso aggiuntivo, si dovrà collocarlo dove dovrebbe essere il modulo Powercore. Questo significa che non potrete usare Powerplay. Ma questo è già un pignoleria estrema.

Tutto sommato, il G502 Lightspeed ha tutto ciò che vorrete. Comoda ergonomia, grande design, prestazioni wireless senza pari, pulsanti personalizzabili e compatibilità Powerplay. Con queste caratteristiche, questo mouse prende facilmente il nostro primo posto per il miglior mouse da gioco per Fortnite.

Valutazione degli editori: 5 out of 5 stars

;ACQUISTA SU AMAZON


Conclusione

0 Shares:
You May Also Like
Read More

Migliori schede madri Z270

Le schede madri sono il fulcro principale del vostro sistema informatico, mantenendo ogni componente funzionante e collegando tra…
Read More

I migliori case Micro-ATX

Il case medio di Micro-ATX è fino al 50% più economico del case medio di torre ATX completo.…
Read More

Migliori Tavolette Gaming

Stiamo entrando in un periodo entusiasmante per il gaming. La possibilità di giocare su un dispositivo mobile con…