Freesync oppure Gsync

Ultimo aggiornamento su da Nicholas Frost

Costruire un impianto di gioco in generale, soprattutto se si tratta della prima costruzione, può essere un processo confuso. Quando scegliete il vostro monitor da gioco, dovrete scegliere un AMD FreeSync o un Nvidia G-Sync. Mentre i monitor di base possono fare il trucco per i dattilografi o per quelli che eseguono programmi limitati, avrete bisogno di qualcosa di meglio se siete seri riguardo al gioco. Lo screen tearing è eccezionalmente frustrante, specialmente nel gioco veloce. Se l’avete già sperimentato in precedenza, allora è senza dubbio per questo che state pensando di passare a FreeSync o G-sync. Anche se si investe in tutti gli altri componenti, lo screen tearing può comunque avere un impatto sulla vostra esperienza.

Se chiedete ad altri giocatori, probabilmente verrete trascinati in direzioni diverse. Entrambi sono monitor di sincronizzazione adattiva e produrranno una grafica fluida. Detto questo, ognuno di essi ha caratteristiche che li distinguono e li rendono vantaggiosi per vari motivi. Di solito è possibile attivare V-sync in-game, ma senza un monitor adeguato, si otterrà comunque balbettare mentre il monitor cerca di tenere il passo. Entrambe le aziende hanno identificato questo problema e si sono rivolte alla sincronizzazione adattiva per risolverlo. Si avvicinano alla conservazione del framerate in modi leggermente diversi. Mentre uno non è necessariamente migliore dell’altro, uno sarà migliore per le vostre esigenze.

In questa guida, analizzeremo esattamente cosa sono sia la Nvidia G-Sync che la AMD FreeSync. Descriveremo le caratteristiche che ci si può aspettare di trovare con entrambe le tecnologie, nonché i pro e i contro di ciascuna. In definitiva, vi aiuteremo a identificare quale sarà la scelta migliore per voi.

Long Story Short

Al loro interno, sia FreeSync che G-sync sono sistemi di monitoraggio della sincronizzazione adattiva. Ciò significa che sincronizzano la GPU con la frequenza di aggiornamento prodotta dal monitor. Con il framerate sincronizzato, le immagini dei giochi arriveranno al monitor al momento giusto. I vantaggi sono la riduzione dello strappo dello schermo e una grafica più fluida. Se il vostro monitor non si aggiorna abbastanza velocemente, allora non sarà in grado di presentare tutti i fotogrammi che la vostra scheda grafica sta producendo. Lascerà notevoli lacune nella grafica del gioco. Immergiamoci nelle due tecnologie singolarmente e guardiamo cosa possono offrire entrambe.

Cos’è G-Sync?

G-Sync è la tecnologia realizzata da Nvidia. Se si opta per un monitor G-sync, è necessario avere anche una scheda grafica Nvidia, in quanto sono le uniche compatibili. Non è un affare di massa, visto che Nvidia produce comunque alcune delle schede grafiche più quotate sul mercato. Le loro schede grafiche sono costantemente tra le più votate dai giocatori. Il problema è che hanno un costo più alto.

Rispetto ai monitor FreeSync, G-Sync è notevolmente più costosa. Questo perché hanno bisogno di una specifica unità di elaborazione per funzionare, il che aggiunge un costo aggiuntivo. Affinché la tecnologia funzioni, è necessario che un modulo Nvidia sia integrato direttamente nel display. Come bonus, però, si ha la garanzia di avere un monitor che rispetta i più alti standard. Ogni monitor viene sottoposto a una serie intensiva di test per garantire che soddisfi lo standard di qualità Nvidia. Sono oltre 300 i test effettuati che misurano tutto, dalla qualità dell’immagine alla compatibilità.

Oltre alla garanzia di qualità, hanno anche capacità di supporto molto maggiori rispetto ai monitor AMD FreeSync. Alcune delle caratteristiche che supportano esclusivamente sono:

  • Calibrazione dei colori di fabbrica
  • Supporto completo sia in modalità a schermo intero che a finestra
  • Basso ritardo di ingresso
  • ULMB (Ultra-low motion blur)
  • 1-240Hz compatibilità con la frequenza di aggiornamento variabile

A causa della gamma completa di supporto delle caratteristiche, non è possibile includere G-Sync nei monitor di fascia bassa. Il costo è troppo elevato per la produzione, e quindi troverete il G-Sync solo sui modelli di fascia alta. Anche se, con il prezzo, avete la garanzia del miglior standard possibile. Dato che hanno una linea guida così rigorosa, sapete esattamente quali caratteristiche otterrete al momento dell’acquisto.

G-Sync Ultimate

G-Sync Ultimate è la più nuova e superiore tecnologia disponibile da Nvidia. A questo punto, ci sono dei limiti alla disponibilità, e sono ancora più costosi dei monitor G-Sync standard. I monitor disponibili vanno da un desktop standard a schermi di gioco dedicati. Al momento ci sono poco più di dieci monitor che supportano questa tecnologia, ma possiamo garantire che si svilupperà nei prossimi anni. Le specifiche aggiuntive che otterrete da un monitor G-Sync Ultimate sono:

  • Risoluzione completa dello schermo 4K
  • DCI-Supporto della gamma di colori P3
  • Maggiore luminosità (1000cd/m2 minimo)
  • Maggiori capacità di retroilluminazione
  • Anche minore latenza

Cos’è FreeSync?

FreeSync è la tecnologia di sincronizzazione adattiva realizzata da AMD. Utilizzano un protocollo diverso per ottimizzare la frequenza di aggiornamento dei monitor, quindi Nvidia lo fa. Funziona utilizzando la sincronizzazione adattiva all’interno della connessione DisplayPort di ogni monitor. Può anche essere abilitata attraverso una connessione HDMI, il che la rende molto più versatile di G-Sync. Non è necessaria un’unità di elaborazione specifica per far funzionare un monitor FreeSync. Un altro bonus è che non ci sono costi nascosti per averlo incluso nel monitor. Sembra fantastico, vero? Qual è la fregatura?

I monitor sono molto più economici e accessibili per mettere le mani sui monitor G-Sync. Con un totale di circa 60 monitor di supporto G-Sync, ci sono oltre 500 monitor FreeSync sul mercato. Proprio come per i monitor G-Sync Nvidia, AMD richiede che tutti i monitor FreeSync siano completamente certificati per consentire loro di avere il marchio di qualità. I test non sono inclusivi come quelli del G-Sync, e non ci sono standard di qualità fissi. Pertanto, l’esperienza può variare da un monitor all’altro, e non tutti includono le stesse caratteristiche. Per questo motivo, non si sa necessariamente cosa si otterrà con un monitor FreeSync.

La frequenza di aggiornamento dei FreeSyncs funzionerà solo tra un framerate specifico e l’altro, e può variare da un monitor all’altro. Alcuni di essi possono supportare fino a 30 fotogrammi al secondo, ma la maggior parte non scenderà così in basso. Lo standard da aspettarsi è di circa 40-48 fotogrammi al secondo. Sfortunatamente, ciò significa che se l’output della GPU scende al di sotto del limite inferiore del monitor, la tecnologia FreeSync non funzionerà più. Non otterrete più nessuno dei benefici sincronizzati e finirete per affrontare lo strappo dello schermo che state cercando di evitare. Non succederà sempre così, perché dipende dalla vostra specifica scheda grafica.

I monitor FreeSync supportano anche LFC, che sta per bassa compensazione del framerate. Aumenta le prestazioni del monitor con un framerate al di sotto della sua soglia di capacità. Lo fa raddoppiando il numero di fotogrammi visualizzati. Lo attiva ogni volta che il framerate scende al di sotto di quanto il monitor è in grado di fare. Per esempio, se il frame rate prodotto è di 30 fotogrammi al secondo, lo raddoppierà a 60 fotogrammi al secondo. Detto questo, LFC dovrà essere già nel monitor che si acquista. Quindi, assicuratevi di prestare attenzione a questa funzione quando scegliete un Monitor FreeSync poiché i modelli più economici potrebbero non averlo incluso.

La tecnologia FreeSync funziona modificando la frequenza di aggiornamento del monitor per eguagliare l’uscita della scheda grafica. Poiché la frequenza di aggiornamento è in continua evoluzione, questa tecnologia può adattarsi alle fluttuazioni dell’output della GPU. Inoltre, la frequenza dei fotogrammi è in continuo cambiamento nel gioco. A volte, se si sta visualizzando una cutscene o simili, richiederà un output più elevato. Pertanto, FreeSync può adattarsi a questi cambiamenti. È un sistema semplice ma efficace che visualizza il frame corrente fino a quando non riceve quello successivo dalla GPU. Ciò significa che visualizzerà sempre le immagini alla velocità esatta di uscita e di strappo dello schermo finale. Anche se se il frame rate scende troppo in basso, non sarà in grado di sincronizzarsi.

Una cosa da notare è che le schede Nvidia sono compatibili solo con i monitor Nvidia G-Sync. Ciò significa che se si dispone di una scheda grafica Nvidia, non funzionerà con un monitor FreeSync. Avrete bisogno di una scheda grafica AMD perché funzioni.

FreeSync 2 HDR

Simile alla versione Ultimate del G-Sync, AMD ha i modelli 2 HDR del FreeSync. Poiché la maggior parte dei monitor FreeSync hanno specifiche non standardizzate, il 2 HDR è realizzato con standard più rigorosi. Oltre all’eccellente supporto di una frequenza di aggiornamento variabile, AMD ha anche garantito che il 2 HDR è completo con il pieno supporto dei contenuti HDR e una compensazione del framerate inferiore rispetto alla tecnologia FreeSync standard.

Quali sono le principali differenze tra i due?

Nvidia G-Sync e AMD FreeSync sono entrambe tecnologie di sincronizzazione adattiva. La sincronizzazione adattiva è la regolazione dinamica della frequenza di aggiornamento dei monitor in modo che corrisponda a quella dell’uscita della scheda grafica. Mentre entrambi eliminano lo strappo dello schermo, i glitch e la balbuzie, lo fanno in modi diversi. Ora che abbiamo parlato delle specifiche di ciascuno di essi, ci addentriamo in alcune differenze chiave tra il modo in cui queste tecnologie operano.

1. Limitazioni delle GPU

Entrambi i monitor hanno delle limitazioni riguardo a quali schede grafiche sono compatibili. I monitor G-Sync possono essere utilizzati solo con schede grafiche Nvidia, mentre è necessario utilizzare i monitor FreeSync con schede grafiche AMD. Detto questo, è possibile ottenere un monitor FreeSync che supporti una GPU G-Sync, rendendo FreeSync l’opzione più versatile.

2. Original Equipment Manufacturer

Entrambe le tecnologie differiscono nella costruzione dei monitor stessi. Mentre entrambe utilizzano moduli scaler, utilizzano procedure diverse. Nvidia ha bisogno che i suoi produttori utilizzino i loro specifici scaler per la costruzione dei loro monitor. È grazie al loro standard definito che essi sostengono in tutta la loro linea. È un fattore che si aggiunge ai prezzi dei monitor, poiché il produttore deve acquistare i moduli direttamente da Nvidia. Anche per i monitor G-Sync è richiesta la licenza.

Per AMD, non hanno moduli scaler specificati, e quindi il produttore può usare quello che vuole. Sono più rilassati e non hanno uno standard definito, quindi il prezzo rimane molto più ragionevole.

3. Bassa compensazione del framerate

Abbiamo toccato sopra, ma il supporto LFC si differenzia sia in G-Sync che in FreeSync. Entrambi i tipi di sincronia adattiva hanno specifiche frequenze di aggiornamento che supportano. La finestra di supporto varia in base al tipo di monitor che si ha. Supponiamo, per esempio, che il vostro monitor possa supportare una finestra di refresh rate da 40 – 144Hz. Se il vostro monitor offre LFC detterà come si comporterà al di sotto del frame rate supportato, quindi da 0-40HZ in questo esempio.

I monitor LFC raddoppieranno il frame output della scheda grafica per ottenere un frame rate che il monitor può supportare. Quindi, se la frequenza di aggiornamento è di 30 fotogrammi al secondo, sarà raddoppiata a 60, e quindi il monitor può supportarla. Se il monitor non supporta LFC, si verificherà uno strappo dello schermo quando i fotogrammi scenderanno al di sotto della sua quantità di supporto.

4. Caratteristiche extra

Le caratteristiche extra disponibili da G-Sync sono ciò che lo distingue nettamente da FreeSync, ma AMD è d’accordo con questo. FreeSync è orgogliosa di essere una soluzione accessibile per i giocatori che vogliono aggiornare il loro kit ma non pagano un braccio e una gamba per questo. Essi sacrificano le caratteristiche per fornire un’opzione ad alto funzionamento che ha una compatibilità più versatile.

G-Sync ha alcune caratteristiche extra che li rendono una scelta eccellente per i giocatori seri che non vogliono prendere scorciatoie.

– Una delle loro caratteristiche più notevoli è l’Ultra Low Motion Blur. E’ una caratteristica che gestisce l’inserimento di frame neri e immagini tremolanti. Questa caratteristica migliora notevolmente la chiarezza durante il movimento.

– L’Overdrive variabile è un’altra caratteristica unica della tecnologia G-Sync. È un’altra caratteristica che viene utilizzata per combattere la sfocatura del movimento e lo fa modificando le impostazioni di sovrascatto del monitor. Mentre molti monitor avranno qualche regolazione per il superamento, di solito si spegne automaticamente quando FreeSync è abilitato.

Pro e contro

Tenendo conto delle differenze tra le due tecnologie, discutiamo alcuni pro e contro di ciascuna di esse.

AMD FreeSync

Pro- Il principale vantaggio della tecnologia AMD FreeSync è il prezzo e l’accessibilità. Con così tanti monitor sul mercato che offrono questa tecnologia, avete molte opzioni tra cui scegliere. Non solo i monitor stessi sono più accessibili, ma anche le schede grafiche che li accompagnano.

Con- Un problema comune con FreeSync è la sua gamma minima di supporto per i framerate. Il produttore specificherà la finestra di supporto che un monitor offrirà, ma potrebbe essere leggermente bassa se si utilizza una GPU ad alta potenza. Con la mancanza di standard di controllo della qualità, non si sa mai davvero cosa si otterrà con FreeSync.

Nvidia G-Sync

L’alto livello di controllo di qualità di Pro- Nvidia, compresi i test approfonditi, garantisce di sapere esattamente cosa si ottiene con ogni acquisto. Sapete che non ci saranno restrizioni sul framerate, e che tutte le funzioni funzioneranno come dovrebbero. La loro lista di caratteristiche va ben oltre quella offerta da FreeSync. Riduce la sfocatura del movimento, permette l’overclocking dei monitor e rimuove completamente il ghosting.

Con- Tutte le funzioni di fantasia hanno un prezzo. Un monitor G-Sync ha un prezzo molto più alto di un FreeSync. Oltre a questo, avrete bisogno di una scheda grafica compatibile, e le schede Nvidia non sono a buon mercato.

Hai bisogno di loro?

È essenziale avere una sincronizzazione adattiva monitor per il gioco ? E Vsync? In generale, è necessario disporre di capacità Vsync per il gioco. VSync è l’abbreviazione di sincronizzazione verticale. Aiuterà a strappare lo schermo e a creare un’esperienza visiva più snella. Se si dispone di potenti componenti di gioco che forniscono un’alta resa di frame, allora avrete bisogno di Vsync. Vi starete chiedendo, però, se avete già la Vsync, allora perché avete bisogno di una sincronizzazione adattiva?

Vsync si differenzia dalla sincronizzazione adattiva in quanto si avvicina alla sincronizzazione in modo opposto. La sincronizzazione adattiva fa corrispondere la frequenza di aggiornamento dei monitor a quella della scheda grafica. VSync mira a far corrispondere l’uscita della scheda grafica a quella del monitor. Il problema è che se si dispone di una scheda grafica ad alta potenza, è ovvio che si sta cercando quel livello di qualità grafica. La VSync abbasserà quella qualità in modo che corrisponda alla velocità di aggiornamento di cui è capace il vostro monitor. Va bene se avete un monitor di bassa qualità in quanto riduce lo strappo dello schermo. Se volete che la vostra scheda grafica abbia il massimo delle prestazioni, però, vorrete un monitor di qualità migliore.

Sia che scegliate un FreeSync più conveniente o un G-Sync di alta qualità, vi costerà di più di un semplice monitor di base senza queste tecnologie. I vantaggi dell’investimento dipenderanno da un paio di fattori. Questi includono l’impianto di gioco che avete, compresi tutti i componenti e i tipi di giochi a cui giocate più spesso.

Se si tende verso giochi veloci come sparatutto in prima persona, combattimento, o giochi di corse, allora il ritardo che è presente, anche in VSync, sarà un problema significativo. In qualsiasi gioco in cui il glitch o la balbuzie possono fare la differenza tra perdere e vincere, avrete bisogno di qualcosa di più di quello che VSync può offrire. La sincronizzazione adattiva andrà a vantaggio di tutti i giocatori di questa categoria.

Se hai una scheda grafica più vecchia e non hai intenzione di aggiornarla a breve, allora potrebbe non essere un grosso problema. Il motivo è che la scheda probabilmente non fornisce più fotogrammi di quelli che il monitor può gestire, e quindi, non si verificheranno molti strappi dello schermo. Se state utilizzando una scheda grafica più recente o più recente di quelle di base, avrete bisogno di una sincronizzazione adattiva per evitare un terribile screen tearing o una perdita di prestazioni.

Qual è la migliore?

Ma quale tecnologia è in definitiva la migliore? Dal momento che entrambe hanno i loro vantaggi, il migliore dipenderà da ciò che si sta cercando. G-Sync vi offrirà, senza dubbio, esperienze di gioco migliori. Se siete seri riguardo al vostro gioco e non vi accontentate di niente di meno del meglio del meglio, allora deve essere una Nvidia G-Sync. Anche se è possibile ottenere incredibili monitor FreeSync, non sono coerenti. G-Sync garantisce un’uscita costante in ogni momento senza sacrificare la qualità del gioco. È solo un po’ fastidioso che debbano costare così tanto. Rispetto ai monitor FreeSync, possono essere il doppio o addirittura il triplo del prezzo.

Poiché il mercato è più piccolo per G-Sync, vi farà anche risparmiare tempo. Con più di 500 opzioni FreeSync, potreste passare settimane a scrivere recensioni per cercare di trovare la soluzione più adatta a voi. Anche quando si trova la scelta giusta, è difficile sapere con certezza cosa si ottiene.

Detto questo, se non avete avuto grossi problemi di latenza con il vostro monitor attuale e volete solo un aggiornamento, allora FreeSync sarà la scelta migliore. Non è fornito con tutte le campane e i fischietti, ma potrebbe non servirvi. Potete anche cercare un monitor FreeSync compatibile con G-Sync. Vi offrirà flessibilità in termini di aggiornamenti di altri componenti del vostro kit e di ottenere una GPU Nvidia ad alta potenza. Sarebbe il nostro più grande consiglio, perché vi farà risparmiare un sacco di soldi a lungo termine, e potrete comunque utilizzare i migliori componenti. Detto questo, un G-Sync Nvidia G-Sync eseguirà sempre una GPU Nvidia meglio di un monitor FreeSync. Permetterà inoltre al vostro monitor di essere a prova di futuro con il progredire della tecnologia, e senza dubbio vorrete aggiornare parti del vostro kit.

0 Shares:
You May Also Like
Read More

Migliori Monitor Gaming

Miglior monitor di gioco Ad alcuni potrebbe non piacere il 32 pollici per gioco competitivo a causa della…
Read More

Migliori cuffie wireless

Già nel 2016, Apple ha preso la decisione epocale di non montare più gli iPhone con il jack…
Read More

Migliori ruote da corsa gaming

Un’auto è un investimento significativo. Non solo per il costo del veicolo. È anche perché è un’estensione della…
Read More

Pc Gaming €1000

Qualche anno fa, prima che me ne rendessi conto, ho deciso di comprare un PC da gioco. Ed…
Read More

Migliori scrivania gaming

Se volete portare il vostro gioco al livello successivo, potreste prendere in considerazione l’acquisto di un scrivania gaming.…